Stella del Colle. Sabato le presentazioni ufficiali

Collepasso. In vista del primo match contro il Parabita di domenica prossima, la società presenta la squadra. Confermati 24 nomi su 31

COLLEPASSO – La prossima domenica la Stella del Colle Collepasso inizia la sua nuova e prima avventura in Prima Categoria, incontrando sul Campo sportivo comunale, alle ore 15.30, il Parabita. Per presentare alla cittadinanza la compagine che affronterà il campionato, la società ha organizzato una manifestazione per sabato 22 settembre, alle ore 19.00, presso l’Auditorium della Scuola Elementare. A presentare e intervistare giocatori e dirigenti sarà Mario Vecchio, direttore dell’emittente televisiva L’Atv. Ospite della serata il noto cantautore salentino Mino De Santis. Dopo circa 30 anni, una compagine calcistica collepassese ritorna meritatamente in Prima Categoria. Grazie alla Stella, società “rifondata” e costituita nel giugno 2010. In soli due anni, la squadra è passata dalla Terza Categoria, vincendo nettamente il campionato, alla Prima, transitando per la Seconda nella scorsa stagione calcistica, piazzandosi al terzo posto con 65 punti e acquisendo meritatamente il diritto al ripescaggio. Solo episodi fortuiti e sfortunati hanno impedito lo scorso anno alla Stella di vincere anche il campionato di Seconda Categoria, contendendosi sino all’ultimo il titolo con il Minervino, vincitore con 67 punti, e il Marittima, secondo a 66 punti. Continuerà, pertanto, anche in Prima l’appassionante confronto con queste due squadre, che la Stella incontrerà fuori casa già alla seconda e terza giornata di campionato. La Stella del Colle ha mantenuto intatta la struttura della squadra dello scorso anno, con nuovi e felici innesti. Su una “rosa” di 31 giocatori, 24 sono le conferme rispetto allo scorso anno. 20 sono i giocatori collepassesi, mentre gli altri giocatori provengono da Comuni limitrofi. Confermato quale allenatore Ivan Paterlini – coadiuvato da Pasquale Greco e, per la preparazione dei portieri, da Antonio Maggiulli -, la società ha deciso quest’anno di allargare il gruppo dirigente con l’inserimento di nuove energie. La società, inoltre, nella ricerca delle necessarie risorse economiche e per coinvolgere il numero più ampio di sostenitori e cittadini, ha deciso di lanciare una campagna per l’Azionariato popolare e di abbonamenti, oltre a determinare un prezzo di ingresso al campo rilasciando biglietti Siae.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment