'AscoltAci bene'. Domani a Maglie

Maglie. Terza tappa della campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale realizzata da Provincia ed Automobile Club

MAGLIE – Dopo le tappe di Lecce e Casarano, arriva a Maglie, domani, dalle 18 alle 20, in piazza Aldo Moro, la campagna di sensibilizzazione e prevenzione per la sicurezza stradale “AscoltAci Bene – Guida in Sicurezza”, giunta alla seconda edizione. Realizzata dalla Provincia di Lecce e dall’Automobile Club, in collaborazione con Fonudito (Centro Acustico specializzato per la correzione uditiva in regime di convenzione con Asl e Inail), prevede screening di controllo audiometrici gratuiti per i cittadini, a vantaggio della qualità della vita e della sicurezza sulla strada. I test, rapidi e non invasivi, vengono eseguiti in pochi minuti da tecnici abilitati Fonudito e alla presenza di un otorinolaringoiatra. Il cittadino riceve, con l’esito dei test, i consigli e le soluzioni per eventuali problemi. La campagna “Ascoltaci bene – Guida in Sicurezza” ha ottenuto una significativa partecipazione dei cittadini già nell’edizione dello scorso anno: sono stati eseguiti circa 200 test, effettuati nelle piazze di quattro Comuni della provincia, e nel 40% delle persone sottoposte ai controlli è stato riscontrato un problema uditivo. “Invito tutti non perdere l’occasione di recarsi presso i punti di controllo che come Provincia abbiamo messo a disposizione insieme all’Aci e grazie alla collaborazione di Fonudito – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e ai Trasporti della Provincia di Lecce Bruno Ciccarese -. Quello all’udito è un disturbo che spesso viene sottovalutato, ma che invece è fondamentale per chi è al volante, visto che può essere causa di spiacevoli ripercussioni sugli utenti della strada. Per questo continueremo a proporre iniziative che toccano la materia della sicurezza sulle strade, obiettivo che consideriamo di primaria importanza”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment