Alba Mediterranea, andar per mare oltre le barriere

Melendugno. Sarà illustrato oggi il progetto sostenuto dal Tacco che porterà l’inedito equipaggio de La Danse alla regata internazionale Brindisi-Corfù

MELENDUGNO – La regata velica internazionale Brindisi-Corfù è praticamente dietro l’angolo. L’equipaggio freme, scruta cielo e mare, e non vede l’ora di mettersi in viaggio. Entra nel vivo la realizzazione del progetto di Alba Mediterranea “Veleggiare oltre le barriere” che vede la partecipazione di una imbarcazione di Alba Mediterranea alla 27esima regata velica internazionale Brindisi-Corfù come conclusione di un percorso velico riservato a soggetti svantaggiati. Il progetto, fortemente sostenuto dal Tacco d’Italia che infatti ne è uno degli sponsor, sta sperimentando un percorso di avvicinamento al mare ed alla barca a vela, un sistema innovativo di intervento in grado di incidere sugli ostacoli sociali, economici e di sistema che impediscono a soggetti in situazione di disagio di vivere l’emozione di “andar per mare”, demolendo tutte quelle barriere invisibili che ancora oggi limitano di fatto ai soggetti portatori di particolari condizioni fisiche, psichiche, economiche, familiari o sociali alcune attività, come quella della vela. Realizzata già la prima parte del progetto finalizzata all’individuazione dell’equipaggio, sette perfetti “lupi di mare” in erba ma entusiasti, motivati, agguerriti, speranzosi e combattivi, per raggiungere un grande piazzamento, hanno seguito cinque giornate tra aula ed esperienze pratiche in mare. Il 13 giugno alla partenza della regata da Brindisi ci sarà anche La Danse, imbarcazione di 14 metri, armata da Alba Mediterranea, per promuovere l’abbattimento delle barriere ma anche per portare al popolo greco un messaggio di solidarietà per il drammatico periodo che sta attraversando. L’imbarcazione è pronta, un Grand Soleil 46 (14 metri), l’equipaggio è al completo. Oltre al Tacco d’Italia, hanno collaborato e contribuito, per l’individuazione dell’equipaggio, il Consorzio Emmanuel, il CSV Salento, il Comune di Sogliano Cavour, il Tribunale dei minori di Lecce ed il circolo della vela di San Foca di Melendugno, il Banco delle opere di carità; il progetto è sostenuto anche da imprese che condividono con Alba Mediterranea questa entusiasmante e fantastica avventura, Gial Plast di Taviano, Log. Service di Sogliano Cavour, la FAI Federazione Autotrasportatori sez. di Lecce, l’Associazione sportiva Miccoli di San Donato di Lecce, Frisulli arredi pregiati di Carpignano Salentino. Oggi al porto turistico di San Foca di Melendugno, avrà luogo una conferenza stampa per la presentazione dell’avanzamento del progetto, della presentazione dell’imbarcazione e dell’equipaggio.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment