Picchiava la madre. Arrestato per maltrattamenti

Galatina. I carabinieri l’hanno colto sul fatto e condotto presso i carcere di Lecce

GALATINA – Le continue minacce e violenze subite da parte del figlio erano diventate insopportabili e così nella serata di ieri una donna si è finalmente decisa a comporre il numero del 112 ed a denunciare i soprusi. I carabinieri hanno così tratto in arresto, cogliendolo in flagranza di reato, V.G, classe 1979, per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minacce e ingiurie. Giunti sul posto, infatti, i militari si sono subito resi conto che la signora fosse stata effettivamente picchiata per futili motivi dal proprio figlio convivente. A seguito di accertamenti è stato possibile appurare che l’arrestato adottava questo atteggiamento ormai da diversi mesi. La donna è stata trasportata presso il locale ospedale civile dove i medici di turno le rhanno riscontrato lesioni giudicate guaribili in pochi giorni. Sentito il magistrato di turno, l’arrestato veniva associato presso la casa circondariale di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment