A due cantanti della Dodicilune l’Italian Jazz Awards

Barbara Errico migliore nuova interprete jazz con il disco “Endrigo in Jazz” e Cinzia Spata migliore cantante jazz con il disco “Into the moment”

Dopo vari riconoscimenti nei Jazzit Award (2010 e 2011), arriva un nuovo successo per la salentina Dodicilune. Due cantanti prodotte dall'etichetta conquistano, infatti, il premio The Italian Jazz Awards, manifestazione musicale indipendente dedicata al pianista italiano Luca Flores scomparso prematuramente nel 1995, ideata nel 2006 da Andrea Causi. Barbara Errico come “Best New Jazz ACt” (migliore nuova interprete jazz) con il disco “Endrigo in Jazz” e Cinzia Spata come “Best Jazz Singer” (migliore cantante jazz) con il disco “Into the moment”. In particolare oggi alle ore 21.00 presso il Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento (Pn) si terrà il concerto “Endrigo in Jazz” della cantante Barbara Errico accompagnata da Bruno Cesselli al piano, Ermes Ghirardini alla batteria ed Alessandro Turchet al contrabbasso. Durante la serata il giornalista Alberto Zeppieri, per conto dell'Italian Jazz Awards, consegnerà alla cantante il premio “Best New Jazz ACt”. Dodicilune è attiva dal 1996 e riconosciuta dal Jazzit Award tra le prime tre etichette discografiche italiane (dati 2010 e 2011). Dispone attualmente di un catalogo di oltre 120 produzioni di artisti italiani e stranieri, ed è distribuita in Italia e all'estero da IRD presso 300 punti vendita tra negozi di dischi, Feltrinelli, Fnac, Ricordi, Messaggerie, Melbookstore. I dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online (Amazon, Ibs, LaFeltrinelli, Jazzos) o scaricati in formato liquido su 56 tra le maggiori piattaforme del mondo (iTunes, Napster, Fnacmusic, Virginmega, Deezer, eMusic, RossoAlice, LastFm, Amazon, etc), info su www.dodiciluneshop.it

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!