Campionato italiano Karting: via alla seconda prova

Accesi i motori a Ugento per la seconda prova del Campionato Italiano Karting. In evidenza i piloti Moretti, Corberi e Spinelli e Albano. 132 i concorrenti verificati.

Giornata dedicata alle verifiche sportive e tecniche e alle prove libere ufficiali quella di oggi, per i piloti impegnati alla Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento, dove è in corso fino a domenica, la seconda delle cinque prove di cui si compone il Campionato Italiano Karting Aci-Csai 2012. I concorrenti e i conduttori hanno presentato certificazioni e documenti sportivi mentre i kart sono stati sottoposti agli esami tecnici di ammissione e di verifica. Alla competizione sono stati ammessi 132 piloti, 16 dei quali sono stranieri. Al via ci sono praticamente tutti i primi attori del campionato tricolore di vertice. Un’armata forte e ben assortita che si rivela quindi garanzia di spettacolo e di pronostico incerto. La suddivisione delle categorie si compone di 14 conduttori nella 60 baby, 40 nella 60 Mini, 25 in KF3, 24 in KF2 e 29 in KZ2. Una rinuncia di rilievo dell’ultima ora riguarda il pescarese Lorenzo Camplese. Il lato agonistico della giornata è stato caratterizzato dalle prove libere cronometrate che hanno visto tutti i piloti andare alla ricerca del giusto compromesso tra tecnica e velocità. Nella 60 Baby a svettare con il tempo di 1.10”598 è stato Antonio Incarnato (Top Kart-Comer) che ha preceduto nell’ordine Giuseppe Fusco (Lenzo-Lke) e il polacco Aleksander Bardas (Parolin-Parilla). Nella 60 Mini ha primeggiato il pilota barese “Alex” (Top Kart-Lke) che ha realizzato il miglior tempo in 1.03”605. Alle sue spalle il reggiano Remigio Garofano (Top Kart-Lke) e il ceco Lukas Podobsky (Birel-Lke). In KF2 affermazione per la famiglia Moretti che coglie il miglior tempo grazie al maggiore dei due fratelli, Marco (Kosmic-Tm) che realizza, alla sua quattordicesima tornata del primo turno, un 56”520. Terzo miglior tempo invece per Andrea Moretti (Kosmic-Tm), attuale leader di campionato, preceduto nel cronometraggio sul giro dalla sorpresa di giornata, il salentino di Nardò Adriano Albano (Tony Kart-Vortex) che paga un solo millesimo dal vertice. Annunciato alla vigilia come new entry di livello in campionato, il bresciano Luca Corberi (Kosmic-Vortex) conferma di essere giunto a Ugento come pilota da battere. Suo il miglio tempo in KF3 con 56”742, di un decimo migliore del suo conterraneo Alessio Lorandi (Tony Kart-Vortex), attuale leader del campionato che ha preceduto il romano Leonardo Pulcini (Tony Kart-Tm). Ai vertici della graduatoria della categoria più prestazione, la KZ2 si è issato il pescarese Loris Spinelli (Fk-Tm), vincitore lo scorso anno della Coppa del Mondo KF2, che ha realizzato il miglior tempo con 55”541 alla media di 89,447 km/h. Alle sue spalle l’attuale capoclassifica del campionato, il trentino Massimo Dante (Ckr-Tm) seguito dall’anconetano Alessandro Giulietti (Intrepid-Tm). Già a partire da questo pomeriggio e nonostante la giornata feriale sono stati numerosi gli appassionati che hanno voluto rendersi conto di persona del clima festoso e di acceso agonismo che anima il “circus” del massimo campionato tricolore di specialità. L’appuntamento per la seconda giornata di gara è fissato per domani mattina a partire alle ore 8.30, sempre alla Pista Salentina con il warm-up e poi a seguire le prove ufficiali di qualificazione e le manches che determineranno la formazione delle griglie di partenza delle finali, previste per la giornata di domenica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment