Cassa integrazione in deroga, Vendola scrive a Errani

Bari. Il presidente della Puglia ha chiesto di convocare la Conferenza delle Regioni per affrontare il tema della disponibilità di risorse per il 2012

BARI – Convocare una riunione urgente della Conferenza delle Regioni “per affrontare unitariamente il tema della disponibilità delle risorse 2012 per la cassa integrazione in deroga”. È questa la richiesta contenuta nella lettera inviata questa mattina dal Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola al presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani. “La drammatica situazione – scrive Vendola – determinata dalla crisi economica e la necessità di risposte urgenti per garantire un sostegno al reddito dei lavoratori travolti dalle difficoltà economiche, continuano a non trovare una risposta adeguata da parte del Governo, nonostante le richieste avanzate dalle Regioni”. “Ad oggi – evidenzia il presidente della Regione Puglia – manca ancora una quantificazione certa ed adeguata per l’anno 2012 delle risorse disponibili per la cassa integrazione in deroga che pure, come ho segnalato al Ministero del Lavoro, sta fungendo da indispensabile ‘ammortizzatore’ di tensioni e drammi sociali che diversamente sarebbero destinati ad esplodere, con imprevedibili conseguenze”. “Le chiedo, pertanto – conclude Vendola – di convocare una riunione urgente della Conferenza da lei presieduta per affrontare unitariamente il tema della disponibilità di tali risorse e del loro impegno da parte del Governo”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!