Frasca a Gabellone: ‘Sblocchiamo i lavori sulle strade’

Lecce. Il consigliere del Pdl sollecita la messa in sicurezza della Lecce-Porto Cesareo ed il completamento della circonvallazione di Nardò

LECCE – I rigidi vincoli imposti dal Patto di Stabilità e i mancati trasferimenti di risorse da parte della Regione Puglia non consentono alle imprese salentine di ricevere i pagamenti per i rispettivi lavori realizzati; questo porta numerose aziende del nostro territorio ad entrare in crisi, i lavoratori a non avere alcun impiego o commessa da realizzare, mentre i cantieri si fermano e le infrastrutture non si realizzano, si bloccano”. Il consigliere provinciale del Pdl Mino Frasca riflette sull’empasse cui i patto di stabilità, spesso, costringe il mondo delle imprese. In particolare sottolinea come una tale condizione di blocco ferni, di fatto, lo sviluppo del territorio. “Un circuito perverso – dice Frasca – che mette in crisi il lavoro, sul lastrico centinaia di operai e di imprenditori, ferma lo sviluppo del Salento e la messa in sicurezza di arterie principali come la Lecce-Porto Cesareo o la Circonvallazione di Nardò”. Per queste ragioni il consigliere provinciale ha chiesto al presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone di attivarsi in ogni modo e con ogni iniziativa “per consentire prima del periodo estivo il completamento della Lecce-Porto Cesareo e la ripresa dei lavori lungo la circonvallazione di Nardò”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!