Asl incassa due milioni per ‘un’ caffè

Lecce. Messo all’asta il servizio ristoro tramite distributori automatici. L’Asl assegna il servizio all’offerta più alta

Questa è una bella notizia. E’ stata aggiudicata la gara per l’affidamento del servizio di ristoro tramite distributori automatici nelle strutture della Asl leccese. Il direttore generale Valdo Mellone ha assegnato il bando all’offerta più alta, pari a 2.230.388,16 milioni per tre anni, presentata dalla Somed Spa di Bari, in un primo momento esclusa dalla gara. La ditta, dopo aver vinto il ricorso dinanzi al Consiglio di Stato viene riammessa e vince. Piazzerà 211 macchinette per la distribuzione di caffè e merendine negli ospedali e negli uffici della Asl. Che incassa. E’ pur sempre una goccia… di caffè, nel mare di debiti della sanità pugliese. Ma tant’è.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment