Sicurezza su due ruote. Ciclostop si allarga

Lecce. Anche le periferie cittadine entrano nella mappa dei “pit stop” gratuiti

LECCE – “Ciclostop ripara e via” allarga la sua mappa in città per la sicurezza di chi viaggia su due ruote. Dopo il successo registrato con l’apertura di 33 fermate di manutenzione e riparazione per i ciclisti nel centro storico di Lecce, il progetto, inaugurato il 14 aprile scorso, allarga alle periferie cittadine la mappa dei “pit stop” gratuiti. Nell’iniziativa, promossa dall’organizzazione Bicinema (progetto nazionale che coniuga la sostenibilità ambientale, attraverso la bicicletta, con il cinema, l’arte, la scienza e con la cultura), ha sin da subito dato il suo sostegno la Provincia di Lecce, che ha messo a disposizione quattro punti sosta nelle sue sedi istituzionali. Inoltre, il progetto ha il patrocinio di Regione Puglia, Università del Salento, Agenzia regionale del turismo Puglia Promozione, Federazione ciclistica italiana, Unescoinbici.it, The Times – Cities fit for cycling, Salvaciclisti, Fiab, Cicloamici Lecce. Domani alle ore 10, nel foyer del CineTeatro DB d’essai, in via dei Salesiani, a Lecce, capolinea delle fermate CicloStop, si terrà il brindisi inaugurale della mappa aggiornata, con la presenza dei rappresentanti delle nuove istituzioni che hanno accolto una fermata nella propria sede e che si aggiungono a quelle già disponibili in altre sedi istituzionali, in scuole, in farmacie ed in attività commerciali della città. Parteciperà all’incontro Bruno Ciccarese, assessore ai Trasporti e alla Mobilità della Provincia di Lecce, che ha sostenuto il progetto, mettendo a disposizione quattro sedi istituzionali provinciali: Palazzo dei Celestini – Ufficio relazioni con il pubblico; sede della Provincia di via Botti; Museo provinciale “Sigismondo Castromediano”; Biblioteca “Bernardini”. Il momento inaugurale sarà arricchito con la mostra dei lavori degli allievi di Luigi Spanò, docente della Scuola di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Lecce: Marco Papadia “Una banale storia”, Lucia Pastorelli “Naturalmente irregolare”, Tuzio Martino “Musicalmente non finito”, e dell’Accademia di Belle Arti di Foggia con il Video d’Arte “Percezioni urbane”, a cura di Antonio Vergine, Corso ‘Sound the Signe’, opera di Luigi De Matteis. Le nuove fermate della mappa “Ciclo stop ripara e via”, in cui cittadini e turisti potranno riparare la bicicletta autonomamente con il kit officina (pompa, camere d’aria, tip-top, mastice, togli copertoni, chiavi, etc.) messo a disposizione gratuitamente, sono: Tribunale civile, Vigili del Fuoco, Questura di Lecce, Ospedale “Vito Fazzi” Nuovo, Vecchio Fazzi, Ex Opis, Oncologico, Sede ASL – Lecce 1 in via Don Minzoni, Comune di Lecce, Accademia delle Belle Arti, Conservatorio Musicale “Tito Schipa”. Completando la mappa dei quartieri della città, l’organizzazione Bicinema continua l’impegno a sostegno di “Salva i Ciclisti”, la campagna internazionale di sensibilizzazione per la sicurezza dei ciclisti lanciata dai giornalisti del Times. Partita da Lecce, inoltre, l’iniziativa si prepara a raggiungere il territorio provinciale, con un progetto che vedrà un circuito di CicloStop nei 100 Comuni del Salento. Ecco le 33 fermate di “CicloStop” già attive: Liceo scientifico De Giorgi, Liceo artistico statale G. Pellegrino, Farmacia Ferocino, Caffè Alvino, Pasticceria Capilungo, Gelateria Tentazioni, Bar Pasticceria Natale, Cineteatro Db D’essai, Cantina Delle Streghe, Shuluq Bottega Libraria, Pasticceria Bar Paisiello, Cagliostro Cocktail Bar, Messapia Wine Bar, Farmacia del Duomo, Rettorato Università del Salento, Federazione ciclistica italiana, Road 66 Steak House, Ottica De Rhegzy, Joyce Pub, Caffè Matteotti, Avio Selezione, Cinema Multisala Massimo, Biblioteca provinciale “Bernardini”, La Feltrinelli Point, Museo “S. Castromediano”, Palazzo della Provincia via Salomi; Ufficio relazioni con il Pubblico Provincia di Lecce, Museo archeologico Faggiano, Officine Cantelmo, Circolo Tennis, Guido Alberto, Società Operaia, Info point Puglia Promozione.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!