Un ordigno davanti alla pizzeria 'Mordi e fuggi'. Paura estorsioni

Lecce. Il titolare Alessandro Pellecchia ha riferito di non aver mai ricevuto alcuna minaccia

LECCE – Un ordigno rudimentale. Confezionato e appoggiato alla vetrata della pizzeria “Mordi e fuggi” in via Lequile, a Lecce. Del terriccio collegato ad una miccia a lenta combustione,. Mai accesa. Potrebbe essere un avvertimento di tipo estorsivo oppure uno scherzo di cattivo gusto. Gli agenti delle Volanti di Lecce stanno lavorando, in queste ore, per appurarlo. Oggi alle 7.30 il cognato del titolare della pizzeria, Roberto Semeraro, che gestisce un’edicola proprio lì accanto, ha dato l’allarme, chiamando il commissariato di polizia. Il proprietario, Alessandro Pellecchia, appena saputo dell’accaduto, si è recato in Questura dove è stato sentito degli agenti. Ha riferito di non aver mai ricevuto alcuna minaccia né richiesta estorsiva. Maggiori dettagli sull’episodio si potranno conoscere nelle prossime ore, dopo che gli inquirenti avranno visionato i filmati delle telecamere di sorveglianza di alcune attività commerciali nei paraggi, che potrebbero aver ripreso i responsabili all’atto di collocare l’esplosivo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment