Amministrative al maschile: solo due donne in Consiglio

Lecce. Solo due donne riescono ad entrare nell’assise cittadina leccese. Entrambe dalle file dell’opposizione. 23 seggi su 32 al centrodestra

LECCE – Vittoria (di Paolo Perrone) decretata in tempo di record. Molto prima che lo spoglio terminasse. Ora si pensa alla squadra che affiancherà il sindaco nei prossimi cinque anni. 32 i posti disponibili in Consiglio comunale. A conti fatti, ecco come sono stati distribuiti (si tratta di dati ufficiosi sulla base delle informazioni pervenute dai comitati elettorali): 10 al Pdl: Gaetano Messuti, Attilio Monosi, Damiano D’Autilia, Severo Martini, Angelo Tondo, Lucio Inguscio, Fiorino Greco, Luigi Coclite, Pierpaolo Signore, Giuseppe Ripa 4 a Città del Mondo: Andrea Guido, Fernando Calò, Gianluca Borgia, Antonio Lamosa 3 a Grande Lecce: Paride Mazzotta, Luca Pasqualini, Daniele Montinaro 2 a La Puglia Prima di Tutto: Rocco Ciardo, Paolo Cairo 2 ad Io Sud: Luciano Battista, Gianpaolo Scorrano 1 a Futuro e Libertà: Alessandro Delli Noci 1 a Regione Salento: Alfredo Pagliaro L’opposizione ha conquistato nove scranni in tutto: 4 il Pd: Sergio Signore, Paolo Foresio, Antonio Rotundo, Antonio Torricelli 2 Lecce Bene Comune: Carlo Salvemini, Saverio Citraro 1 Loredana per Lecce: Maria Paola Leucci A questi, si aggiungono Loredana Capone e Luigi Melica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment