Casarano. Il Manzoni è tornato

Remigio Venuti, sindaco della città, saluta la riapertura del cinema come una vittoria per la comunità

Taglio del nastro e cerimonia ufficiale di benedizione alle ore 18 di ieri. Riapre i battenti il “Manzoni”, l’unica sala cinematografica della città di Casarano. Alla presenza di autorità militari, civili e religiose. E di tanti cittadini

Il “Manzoni” ha riaperto ufficialmente i battenti ieri sera alle 18. Il sindaco Remigio Venuti e l’imprenditore Mario Margari, proprietario della struttura, hanno inaugurato il cinema rimesso a nuovo, tagliando il classico nastro, alla presenza delle autorità militari, civili e religiose e degli appassionati che hanno voluto assistere all’atto formale di riapertura dell’unica sala cinematografica della città. Dopo tre anni di incertezze, dovuto ad un contenzioso giudiziario che rischiava di decretarne la fine, le luci della grande sala e del foyer che si riflettono sulla piazza antistante hanno riempito un vuoto particolarmente sentito dai cittadini. Dopo il taglio del nastro, la benedizione della struttura, officiata da don Tommaso Sabato e, quindi, i discorsi. Marcello Margari, a nome della famiglia, ha esternato i sentimenti del gruppo Margari e ha spiegato la scelta di affidare al sindaco l’onore dell’inaugurazione. “Il sindaco, più di tutti si è impegnato ad aiutarci – ha affermato l’imprenditore – dimostrando che la massima autorità cittadina voleva fortemente che il cinema riaprisse”. Nel suo intervento, Venuti ha rivelato di aver “vissuto questi anni di assenza del cinema come una grande perdita per la città e come una sconfitta personale, anche se di personale non c’è a”. La vicenda della privazione di “luogo storico come il cinema è stata vissuta male perché – ha spiegato Venuti – è iniziata nel momento in cui eravamo impegnati nello sforzo ad incrementare gli spazi e gli strumenti culturali nella città e nei paesi dell’hinterland. Dobbiamo ringraziare la famiglia Margari, e Mario in particolare – ha continuato il sindaco – per aver perseguito con tenacia l’obiettivo di ridare alla città questa sala. E la città, bisogna dirlo, ha sofferto l’assenza del suo cinema. E per interpretare il sentimento di tutti i casaranesi ho voluto mettere a disposizione, senza incertezze, la struttura burocratica dell’amministrazione comunale. La riapertura del Manzoni – ha concluso Venuti – è una tappa importante di quel processo culturale che Casarano sta vivendo in questo periodo”. Per presenziare alla cerimonia, il sindaco aveva momentaneamente lasciato i lavori del consiglio comunale insieme agli assessori Claudio Pedone ed Antonio Memmi e ai consiglieri comunali Leda Schirinzi, Attilio De Marco e Amedeo Sabato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!