Ostuni, lì dove incontri Snoopy ed Eva Kant

LA STORIA DELLA DOMENICA. Ostuni. Dall’11 al 13 maggio, la città si trasformerà nel posto ideale per vendere, scambiare, approfondire la propria passione

OSTUNI – Gli appassionati di fumetto li riconosci. La loro passione ce l’hanno scritta in faccia, mentre vivono ad un metro sopra gli altri, e assaporano le emozioni più del possibile. D’altra parte, il fumetto è una passione che ti prende o no. E se ti conquista, allora non puoi più sottrarti alla voglia-bisogno di leggere, scambiare, conoscere e confrontarti con altri appassionati. Ad Ostuni si svolge, da tre anni ormai, una bella manifestazione dedicata agli insaziabili di fumetto. Tre giorni per barattare, vendere o acquistare fumetti; per approfondire le tecniche, conoscere le storie, andare a fondo. Ma non solo, perché sono in programma numerosi appuntamenti-spettacoli collaterali. Claudio Procopio, inventore di giochi didattici, è anche uno degli inventori dell’evento, quest’anno atteso per l’11, 12 e 13 maggio nel chiostro di San Francesco presso il Palazzo comunale. Gli abbiamo chiesto come è nata quest’idea e di fornirci qualche anticipazione sull’edizione 2012.

Claudio Procopio e Renato Genovese

Claudio Procopio e Renato Genovese Come nasce “Ostuni: una città a fumetti”? “Nasce nel 2010 su volontà di tre amici appassionati di fumetti: Nichi Lo Tesoriere, assessore alle Attività produttive del Comune di Ostuni, Ferdinando Sallustio, il noto campione di “Passaparola” ed io, inventore di giochi didattici da poco trasferitomi da Milano a Lecce. Tutto nasce da un evento organizzato a Milano in corso Vittorio Emanuele, ‘Movida 70’, nel settembre del 2007 con l’Accademia del gioco dimenticato di cui ero il coordinatore: avevo esposto oltre ai miei giochi didattici anche parte della mia collezione di giochi da tavolo tra cui ‘Rischiatutto’ di Mike Bongiorno e una amica milanese di Ferdinando gli telefona e gli dice che aveva visto il gioco e gli fornisce il mio numero di telefono. Perché? Ferdinando stava scrivendo un libro ‘Un popolo di concorrenti’ poi edito da Bompiani. Mi chiama e mi chiede di vendergli il gioco, rispondo di no, ma fornisco a lui i dettagli che cercava ringraziandomi nel libro uscito nel 2008. Fine 2008: mi trasferisco a Lecce e Ferdinando lo scopre leggendo ‘Focus Brain Trainer’ con cui collaboro dal febbraio 2006, quando la rivista presenta i suoi autori: era il mio turno e diceva proprio che mi ero trasferito a Lecce. Da allora io leccese e lui ostunese siamo diventati amici e dopo aver anche scritto qualche canzone assieme organizziamo ‘Ostuni:una città a fumetti’. Nichi è invece amico e medico di famiglia di Ferdinando oltre che assessore alle Attività produttive al Comune di Ostuni. E’ grazie a lui che le risorse sono state trovate e, sostenuta assieme al sindaco Domenico Tanzarella e all’amministrazione comunale, la manifestazione è giunta quest’anno alla sua terza edizione”. In che cosa consiste l’evento? “E’ una mostra mercato e incontri su fumetti, cartoni animati, giochi da tavolo e illustrazione. In questi pochi anni siamo riusciti ad avere come ospiti molti personaggi importanti italiani: da Renato Genovese, direttore di ‘Lucca Comics & Games’, la più importante fiera del fumetto e del gioco a cui partecipo come espositore dal 2005, a Mauro Gaffo, vicedirettore di Focus e ideatore di ‘Focus Brain Trainer’, a Luca Raffaelli, giornalista de ‘La Repubblica’, responsabile del ‘Salone Fumetti ROMICS’ di Roma, ad Emilio Urbano, disegnatore per Walt Disney, a Federica Salfo disegnatrice Walt Disney e delle Winx, Roberto Gagnor, sceneggiatore Walt Disney e regista, Dante Spada disegnatore di Tex Bonelli, Paolo Vallerga Scribas, Gallieno Ferri, storico disegnatore di Zagor e Mister No Bonelli, ad altri disegnatori locali cui siamo sempre alla ricerca per dare loro spazio, come Federico Mancini, Enzo Farina, Stella Nacci e Besnik Nazai di Ostuni e Pietro Cicerone di Carovigno e al giovane Antonio Baldari di Latiano. Anch’io ho presentato il mio libro, ‘Il giardino dei giochi creativi, edito da Salani”. Quali sono le novità di quest’anno? “Quest’anno con noi ci saranno Luca Raffaelli, Federica Salfo e Gallieno Ferri. Oltre alla mostra del fumetto saranno presenti numerosi e appassionati ‘fumettari’ pronti a vendere e a scambiare fumetti e accessori dei più vari generi e al Cosplay e maschere danzanti ispirate ai cartoni animati. Sabato sera anche una degustazione enogastronomica con le aziende ostunesi e dintorni per far conoscere anche ai turisti le prelibatezze che questo splendido territorio offre. Gli incontri con gli autori che si svolgeranno nel Chiostro San Francesco nel Palazzo comunalesono rivolti soprattutto alle scuole e ai ragazzi più giovani in modo da diffondere il fumetto e la sua bellissima arte. Infatti, anche il Consiglio comunale dei Ragazzi di Ostuni collabora con noi per la riuscita della manifestazione. Ma noi sappiamo bene che il fumetto non ha età. Eventi collaterali saranno organizzati anche nei Comuni vicini, come negli anni passati: Cisternino, Carovigno e Latiano potranno apprezzare gli autori che terranno alcune lezioni sul fumetto. L’obiettivo della manifestazione è oltre rinnovarsi ogni anno, nonostante il periodo di crisi, è di collaborare con le amministrazioni vicine per diffondere il più possibile la cultura della ‘Nona Arte’. La collaborazione con realtà associative come il Rotary International per l’organizzazione della manifestazione anche con le varie realtà economiche del territorio sono la garanzia del successo di “Ostuni: una città a fumetti”. Che cosa cambia rispetto alle passate edizioni? “In realtà cambia tutto: pareva che con questa crisi la manifestazione non si sarebbe svolta… ecco perché per noi cambia tutto rispetto al a… fai conto che la delibera è del 5 aprile… appena in tempo”. Qual è il tuo fumetto peferito? “Io sono appassionato di Alan Ford e Gruppo TNT; Ferdinando dei Peanuts e Nichi di Diabolik”.

La mostra di fumetti

La mostra di fumetti

La mostra di fumetti 2
I giochi didattici

I giochi didattici La manifestazione è a ingresso libero. Per il programma completo della manifestazione consultare il sito web: www.adessocipenso.it

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!