Festino a casa del detenuto. Arrestato per la seconda volta

Lecce. Antonio Baldassarre si trovava ai domiciliari ma è stato sorpreso con sei amici a fumare marijuana in casa

LECCE – E’ stato sorpreso dai carabinieri di Lecce nel bel mezzo di un festino a base di marijuana organizzato nella sua abitazione. Per la seconda volta. Eppure, Antonio Baldassarre, 20 anni, leccese, era stato già arrestato lo scorso gennaio per lo stesso reato. Ed a casa si trovava in regime di domiciliari, in attesa del processo a suo carico. Ieri notte i carabinieri hanno fatto irruzione a casa del 20enne trovandolo con 155 grammi di marijuana, suddivisi in tre confezioni, ed in compagnia di sei amici, alcuni dei quali pregiudicati. La scoperta è avvenuta nel corso di un controllo di routine. Passando sotto casa di Baldassarre, i militari si sono insospettiti per la presenza di persone che poi sono entrate nell’abitazione; una condizione non concessa a chi si trova ai domiciliari e dunque non può ricevere visite.

La droga trovata a casa di Baldassarre

La droga trovata a casa di Baldassarre Quando i carabinieri sono entrati nell’appartamento, sono stati avvolti dal forte odore della marijuana appena fumata, ed hanno sorpreso un ragazzo intento a calarsi dal balcone, un altro che si nascondeva dietro ad un mobile ed un altro ancora che cercava di nascondersi nella palazzina condominiale. La marijuana era nascosta in una scatola di scarpe ed era divisa in tre involucri; nella scatola vi era anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Baldassarre è stato condotto in caserma e su disposizione del magistrato Capoccia, è stato associato alla casa circondariale di Lecce. Inoltre è stato denunciato al gip per la violazione delle misure cautelari imposte.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!