Come riscoprire il ‘Fascino della parola’

Leverano. Stage di dizione e tecniche di comunicazione a verbale. Si parte il 24 aprile

LEVERANO – Si intitola “Il fascino della parola e le origini salentine della lingua italiana” lo stage sulla dizione professionale della lingua italiana e sulle tecniche di comunicazione verbale che si svolgerà dal 24 aprile al 22 maggio prossimi, presso la sede del Laboratorio Urbano Giovanile “Bollenti Spiriti”, Palazzo Gorgoni, a Leverano. L’iniziativa, a cura del Laboratorio nazionale di lingua italiana parlata “Khàrisma”, in collaborazione con Radio Voice, è organizzata dalla società Video Prime (capofila dei Laboratori Urbani Giovanili “Bollenti Spiriti” dell’Unione dei Comuni Union 3) e dalle associazioni Atlantide e Teatro delle Rane, con il patrocinio da Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Leverano e Union 3. Le lezioni (24 ore) saranno tenute dal regista e docente universitario Enzo Pascal Pezzuto con Maria Grazia Napolitano e Anna Murolo, alla luce della sua ultima ricerca in campo linguistico, con cui dimostra che il Salento, per il suo sistema pentavocalico, può essere associato all’area siculo-calabra dove, intorno al 1230, per opera dell’imperatore Federico II, nacque la Scuola Siciliana. A distanza di quasi ottocento anni, sarebbero inoltre sopravvissute, secondo Pezzuto, delle connessioni fonetiche tra alcuni dialetti salentini e l’attuale lingua italiana parlata standard. Lo stage non si occupa solo di attività didattica in campo linguistico, ma va oltre: osserva e considera la lingua parlata come un potentissimo strumento di comunicazione e di fascinazione, grazie alla sua musicalità e alla sua forza espressiva.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!