Diventerà una casa di riposo. Per ora è una discarica

Aradeo. Scarti da lavorazione edile abbandonati sul terreno di proprietà comunale

ARADEO – Aradeo, via Fontana. Nella zona di proprietà comunale dove è prevista la realizzazione di una casa di riposo per anziani, i lavori iniziano con il piede sbagliato. L’area oggi è infatti una vasta discarica abusiva di materiale inerte proveniente dai cantieri edili. Anzi, per la precisione, proveniente dallo smantellameto di marciapiedi per il loro rifacimento nel centro urbano. Gli scarti da lavorazione edile sono rifiuti speciali. In alcuni casi (come l’amianto) si tratta di rifiuti pericolosi, in altri casi no. Possono essere riutilizzati per nuovi cantieri ma non prima di essere stati lavorati in appositi impianti. L’abbandono incontrollato su un terreno non è insomma previsto in alcun caso. Chi dovrebbe controllare? Il Comune. Ma o non lo fa o i risultati del controllo lasciano a desiderare. Guardate le foto pubblicate sulla pagina facebook da La Pulce di Aradeo.

Aradeo discarica inerti
Aradeo discarica inerti 2
Aradeo discarica inerti 3
Aradeo discarica inerti 4
Aradeo discarica inerti 5

Articolo correlato: Scarti edili. Ovunque, ma non in discarica

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!