Azzannata dal suo cane. 40 punti

Incidente a Patù

Stava medicando una ferita alla zampa del suo pastore tedesco che, probabilmente per il dolore, le si è scagliato addosso azzannandole la testa e strattonandola per alcuni secondi

Probabilmente si sarà trattato solo di uno spiacevole incidente, neppure tanto difficile da prevedere, date le condizioni in cui si è verificato. Ma avrebbe potuto portare con sé conseguenze molto di più gravi di quanto è stato. Una donna di 28 anni, di Patù, ieri è finita in ospedale a causa del proprio cane, un pastore tedesco piuttosto anziano. La donna stava medicando, come faceva ormai di consueto, il proprio animale, che aveva riportato una ferita alla zampa, servendosi di un disinfettante simile alla tintura di iodio. Ma, infastidito probabilmente dal bruciore, il pastore tedesco si è scagliato contro di lei, azzannandola all’altezza della testa e strattonandola stringendo tra i denti alcuni brandelli di cuoio capelluto. Fortunatamente alcuni vicini, allarmati dalle grida della donna, l’hanno condotta al Pronto soccorso, dove è stata sottoposta al vaccino antirabbico e dove le sono stati applicati ben 40 punti di sutura. Non si conosce la sorte dell’animale; potrebbe essere consegnato alle autorità Asl per l’abbattimento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!