Toti Di Mattina. Domani la presentazione della squadra

Gallipoli. Appuntamento a Lido San Giovanni, alla presenza di Antonio Gabellone e Vincenzo Barba

GALLIPOLI – Si svolgerà domani alle ore 19.30, presso le terrazze di Lido San Giovanni, a Gallipoli, la presentazione del candidato sindaco della coalizione di centrodestra, Toti Di Mattina. La manifestazione sarà la giusta occasione per conoscere tutti i candidati delle quattro liste a suo sostegno: il “Popolo della Libertà”, “La Puglia Prima di Tutto”, “Vieni con noi con Di Mattina Sindaco” e “Città vecchia e Città Nuova con Di Mattina Sindaco”. All’incontro prenderanno parte Antonio Gabellone, coordinatore provinciale del Popolo della Libertà ed il deputato Vincenzo Barba. “Abbiamo individuato un candidato sindaco che pur avendo un’ottima esperienza amministrativa, viene dal mondo delle professioni, essendo un commercialista, della società civile, portando avanti innumerevoli iniziative sociali, dell’imprenditoria gallipolina, essendo titolare di strutture turistico-balneari e conoscendo, quindi, in prima persona le scelte di marketing territoriale che dovremo adottare per rilanciare Gallipoli” ha affermato Barba. “E, con il criterio della trasparenza umana e politica, abbiamo voluto realizzare le nostre quattro liste: si tratta del ‘Popolo della Libertà con Di Mattina Sindaco’, della ‘Puglia Prima di Tutto’, della civica ‘Vieni con Noi con Di Mattina Sindaco’ e, dell’altra lista, ‘Città vecchia e Città nuova con Di Mattina Sindaco’. Insomma, due partiti politici organizzati e strutturati e che hanno dato grande prova di forza nel Congresso Provinciale del Pdl e due civiche, ossia due liste che non sono connotate dall’appartenenza ideologica dei candidati consiglieri, ma dal comune senso civico e dalla comune volontà di impegnarsi per il rinascimento della ‘Città Bella’. Due liste, quest’ultime, che proprio come quelle del Popolo della Liberta e della Ppdt – ha concluso Barba – sono un autentico spaccato della società gallipolina, composte come sono da uomini e donne appartenenti a tutte le categorie e le classi sociali, per dare la necessaria rappresentanza civica senza la quale non c’è partecipazione attiva alla vita amministrativa”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!