Fermata l’Audi dei furti a Leverano

Leverano. Un sorpasso azzardato e i carabinieri hanno dato il via all’inseguimento. Il conducente guidava pur con patente revocata

LEVERANO – Erano le 20 circa quando una pattuglia dei carabinieri di Campi Salentina, a Leverano per un normale controllo, è stata sorpassata da un’automobile con targa straniera che viaggiava a velocità sostenuta. Si trattava di un'Audi del modello che in varie occasioni testimoni o vittime di furti avevano notato aggirarsi su vari obiettivi del territorio. La pattuglia si è così messa all'inseguimento del mezzo che, dopo un tratto di strada, ha imboccato una via di campagna nei pressi di via Copertino. E qui è stata bloccata per controlli. Il conducente, neretino come l'unico passeggero, è risultato alla guida pur con patente revocata. L'auto, inoltre, fatta eccezione per la targa straniera, non presentava alcun elemento di identificazione. A carico dei due, infine, sono stati rilevati numerosi precedenti per furto, truffa e delitti in genere contro il patrimonio. Insomma, una presenza sospetta in un luogo già bersaglio di analoghi reati. Per il conducente, oltre alle contestazioni relative alla violazioni del codice della strada, è scattata la denuncia per guida con patente revocata; l'auto è stata invece sottoposta a fermo amministrativo. La posizione dei due è ora al vaglio per eventuali provvedimenti di natura preventiva.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!