‘Un ecopunto in città’. La proposta di De Marco per l’ambiente

Casarano. Il candidato di centrosinistra: i cittadini conferirebbero i rifiuti della raccolta differenziata ricevendo in cambio una somma di denaro

CASARANO – Come il rifiuto può diventare risorsa. Il candidato sindaco di Casarano Attilio De Marco (centrosinistra) lancia un’idea per l’ambiente: aderire alla proposta del consorzio Erlat, con cui vengono installati “Ecopunti” nei Comuni che aderiscono all’iniziativa, trasformando i rifiuti in risorsa economica. L’Ecopunto è un vero e proprio negozio in cui i cittadini possono presentare rifiuti della raccolta differenziata effettuata in casa (carta e cartone, imballaggi in plastica, alluminio e ferro) e ricevere una somma corrispettiva in denaro. “E’ scandaloso che la Provincia di Lecce abbia rifiutato un simile progetto, attuato invece dalla Provincia Bat – ha dichiarato De Marco -. I responsabili del Consorzio Erlat mi hanno confidato di aver già tentato di proporre il progetto all’assessore Stefano, ma senza successo. Forse ha poca disponibilità e sensibilità in materia”. “Oggi il cartone e la plastica da imballaggio costituiscono solo un problema – ha aggiunto -. Mentre se mettessimo in pratica questo progetto, i vantaggi sarebbero molteplici: diminuirebbero i conferimenti in discarica e, conseguentemente, anche i costi di smaltimento per il Comune con innegabili vantaggi per la collettività e per l’ambiente”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!