Quattro colpi di fucile. Attentato alla polleria ‘San Pio’

Lecce. Per gli agenti non c’è dubbio che si sia trattato di un episodio doloso. La mancanza di telecamere complica le indagini

LECCE – Quattro colpi di fucile contro la polleria “San Pio”. Quattro spari attorno all’una e mezza di notte ed una strada, via Delle Anime, nel rione San Pio, che si sveglia di soprassalto in preda al panico. I residenti nella zona hanno avvisato subito la polizia. Gli agenti intervenuti hanno trovato il vetro del locale commerciale in frantumi ed, a terra, quattro bossoli calibro 12 esplosi probabilmente da un fucile da caccia. Non i sono dubbi sulla natura dolosa dell’episodio. Ma non basta per far luce sulla vicenda. La polizia sta analizzando le eventuali tracce lasciate sul posto, La mancanza di telecamere di sicurezza rende tutte le operazioni più complicate.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!