In pizzeria, evasione e lavoro nero

Corigliano d’Otranto. Quattro dipendenti mai assunti ed un ricavo di 1.000 euro mai dichiarato al Fisco

CORIGLIANO D’OTRANTO – Dall’evasione fiscale al lavoro nero. Sono le irregolarità che la Guardia di Finanza di Maglie ha riscontrato in una pizzeria di Corigliano d’Otranto. L’attività di controllo, che si è servita dell’ascolto diretto del personale dipendente del successivo riscontro delle informazioni assunte con i dati indicati nella contabilità tenuta dall’impresa, ha consentito di constatare l’impiego di quattro lavoratori in nero. Inoltre, dalle indagini dei finanzieri è emerso che l’esercizio commerciale ha nascosto al Fisco ricavi per circa 1.000 euro. Per le violazioni in materia di lavoro è stata interessata la Direzione Territoriale del Lavoro che si occuperà di emettere le relative sanzioni, che possono andare da un minimo di 1.500 euro ad un massimo di 12mila euro per ogni lavoratore impiegato in nero; mentre per le violazioni in materia fiscale è stata inoltrata segnalazione all’Agenzia delle Entrate, per il successivo accertamento delle imposte evase.

Leave a Comment