‘Magnifica presenza’, i gioielli De Benedittis

Lecce. Le creazioni dell’artista-orafo salentino all’ultimo film di Ferzan Ozpetek

(foto di Romolo Eucalitto) LECCE – Dopo “Mine Vaganti” e “Aida” dell’ultimo Maggio Musicale Fiorentino, un’altra importante collaborazione del designer orafo Gianni De Benedittis con il regista Ferzan Ozpetek, per il suo ultimo film “Magnifica Presenza”, uscito ieri nella sale e presentato a Lecce in anteprima nazionale. Continua a non sembrar vero il sogno di Gianni De Benedittis. Dal giorno in cui è rimasto folgorato, vedendo “Le Fate ignoranti”, ha iniziato a nutrire due grandi desideri: conoscere il suo regista e poter creare oggetti preziosi per i suoi film. “Oggi non credo ancora ai miei occhi, quando vedo i miei gioielli che dalle vetrine del mio negozio si trovano sul grande schermo”. I numerosi gioielli, indossati dalle attrici e dagli attori del film “Magnifica Presenza”, sono tutti pezzi unici in oro e diamanti, disegnati e lavorati a mano da Gianni De Benedittis e selezionati direttamente da Ferzan Ozpetek insieme al costumista Alessandro Lai.

Gea Martire

Gea Martire Gea Martire indossa un regale anello corona con diamanti, un imponente bracciale in oro a maglie larghe, orecchini in oro giallo a effetto optical e una collana con una croce, anch’essa in oro, con pietre terminali in quarzo fumè. Un opulent dress in sintonia con le millantate frequentazioni nobili del personaggio che interpreta. Più ricercati e meno appariscenti gli orecchini cinetici indossati da Paola Minaccioni, in oro giallo e oro bianco con diamanti, che fanno parte della fortunata collezione “Nido”, con la quale il designer De Benedittis, nel 2007, ha vinto il prestigioso concorso “Who’s on Next?” di Vogue Italia. Infine Beppe Fiorello (foto in alto) e il suo anello da mignolo in oro bianco, con pietra onice orlata di diamanti neri, in perfetta armonia al dark dress code del suo personaggio. De Benedittis si dice onorato, ancora una volta, per essere stato scelto e per aver potuto lavorare accanto a uno dei più grandi maestri del cinema. “E’ stato bello constatare come l’estrema attenzione e l’appassionata cura del dettaglio di un grande del cinema, possa corrispondere alla profonda dedizione e all’amore che ho del mio lavoro. Sembrerà strano, ma anche la creazione di un accessorio come il gioiello può dare la possibilità di comprendere meglio il carattere di una persona come quello di un attore”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!