Mattatoio non in regola. Il sequestro del Noe

Galatina. Il legale rappresentante della società titolare è stato segnalato alla Procura della Repubblica

GALATINA – Pur avendo tutte le necessarie autorizzazioni, veniva utilizzato in violazione delle condizioni e delle prescrizioni previste dall'atto autorizzatorio. I carabinieri del Nucleo operativo ecologico (Noe) di Lecce hanno sottoposto a sequestro preventivo d’urgenza l'impianto di incenerimento di sottoprodotti di origine animale, non destinati al consumo umano, che si trova all’interno di un mattatoio di Galatina. Il legale rappresentante della società titolare dell'impianto è stato segnalato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Lecce, per inosservanza delle prescrizioni contenute nell'autorizzazione. Il valore complessivo dell'impianto d'incenerimento è di circa 30mila euro. Dell’intervento del Noe sono state informate anche le autorità amministrative per i provvedimenti di competenza. In un’altra operazione, il Noe ha invece elevato due multe per oltre 1.000 euro, ad una società che si occupa di lavori stradali e ad una vetreria, ubicate nella zona industriale di Casarano e Matino. A seguito di una ispezione è risultato che le due imprese non aggiornavano regolarmente i registri di carico e scarico dei rifiuti prodotti.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati