Lecce: presentati Bojinov, Del Vecchio e Di Matteo

Bojinov, Di Matteo e Del Vecchio si sono presentati questa mattina in conferenza stampa chiudendo con i botti il mercato invernale del Lecce. Al bulgaro va il numero 10.

ph: Giovanni Evangelista Presentati questa mattina nella sala stampa “Sergio Vantaggiato” del Via del Mare dal diesse Carlo Osti, i tre nuovi acquisti dell’us Lecce, pronti a dare la loro mano per raggiungere l'obiettivo della salvezza. Per Valeri Bojinov e Gennaro Delvecchio si tratta di un ritorno, mentre a debuttare con i colori giallorossi è il laterale sinistro 24enne Luca Di Matteo, arrivato nel Salento dal Palermo. Ha iniziato a parlare l’attaccante bulgaro Valeri Bojinov, giunto in prestito fino a giugno dallo Sporting Lisbona, e che ritorna in Salento dopo qualche anno: “Sono qui perchè ho desiderato fortemente tornare nel Lecce. C'erano altri club a livello europeo interessati a me, ma io sarei andato via da Lisbona solo per tornare qui a Lecce. La mia scelta non è stata dettata da ragioni economiche ma dall'amore per il Lecce, per la città, per la sua gente. Quel che posso assicurare è il mio massimo impegno, perchè sono consapevole che solo il gruppo, non il singolo, può raggiungere un obiettivo importante come quello della salvezza. Quando ho lasciato il Salento ero troppo giovane, avevo solo 18 anni. Questo può spiegare qualche mia ingenuità per la quale chiedo scusa; innanzitutto a me stesso, e poi, se necessario, anche ai tifosi del Lecce. Voglio sottolineare, però, che da quando sono andato via non ho mai parlato male dei miei compagni, della società e dei tifosi di questa squadra” Ha preso poi la parola il centrocampista Gennaro Delvecchio: “Sono pugliese e sono tornato a Lecce perchè l'ho voluto con grande convinzione. Mi era stato offerto un altro contratto ma non l'ho preso in considerazione sia per mantenere la parola data al direttore Osti, a mister Cosmi, sia per l'amicizia che mi lega a Rico Semeraro, anche se attualmente non riveste alcun incarico in seno alla società. Ho sentito il richiamo della mia terra e sono contentissimo di essermi legato al Lecce per i prossimi due anni. Dire che il Lecce ha bisogno di me è un'espressione forte: diciamo che per raggiungere questo obiettivo abbiamo bisogno di un gruppo molto motivato ed affiatato, ed io mi metterò a completa disposizione. Vorrei rivolgere un accorato appello alla tifoseria, perchè il loro aiuto, per noi, è fondamentale: è molto importante incitare la squadra in ogni momento della gara.” Anche Luca Di Matteo è pronto per la nuova avventura con la maglia giallorossa: “Non ho mai giocato in serie A e questo lo ritengo un punto di partenza per la mia carriera: con questa maglia, quindi, spero di riuscire a dimostrare a tutti di meritare di giocare in questa categoria. Ringrazio di cuore il direttore Osti, il mister e la società che hanno creduto in me, malgrado i problemi fisici che mi hanno condizionato negli ultimi sei mesi e che, comunque, sono stati definitivamente superati. Posso aggiungere che a consigliarmi di venire qui è stato anche Fabrizio Miccoli, innamoratissimo di questa maglia'”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati