“Reinventarci per Rinascere”

Roma. Intervista al designer orafo Gianni De Benedittis. I suoi ultimi gioielli domenica a “AltaRoma AltaModa”

ROMA – Ecco “Fugadafermo” l’ultima linea di gioielli creata dal designer orafo salentino Gianni De Benedittis, guru creativo del brand “futuroRemoto” per la collezione Alta Moda Primavera/Estate 2012 di Guillermo Mariotto, direttore creativo della Maison Gattinoni, protagonista domattina alle 12.00 di un défilé in Santo Spirito in Sassia(Sala Lancisi Borgo Spirito) a Roma per “AltaRoma AltaModa” in corso in questi giorni. Splendide creazioni che abbracciano arcane tradizioni di stile e di culture lontane, nel tempo e nello spazio anche cosmico, per reinterpretare l’eleganza di linee e forme.

Gianni De Benedittis, gioielli 1

Gianni, può tracciare un bilancio dell’anno appena trascorso? “Il 2011 è stato un anno di grandi soddisfazioni. Una seconda collaborazione con Ferzan Ozpetek, questa volta realizzando i gioielli per l’Aida da lui diretta al Maggio fiorentino; è stata una grande emozione. E poi aver realizzato anche una Mostra su quei gioielli al Castello Carlo V di Lecce. Mi piace condividere i miei successi con gli amici, i miei clienti, con chi mi conosce e mi stima. E ancora le due linee di gioielli disegnate e create per le due collezioni d’Alta Moda di Gattinoni. Infine la mostra Eroine di stile. La Moda italiana veste il Risorgimento. Che si può ancora visitare al Palazzo Altemps di Roma”. La magia delle sue creazioni ammalia tanto il regista Ozpetek che lo ha coinvolto per la realizzazione dei monili del suo prossimo film. “Sì, Ozpetek mi ha chiesto di creare i gioielli per le attrici e gli attori del suo ultimo film Magnifica Presenza che uscirà a breve nelle sale. Anche questa esperienza è stata interessante, dopo quella di Mine Vaganti. Sembrerà strano ma la creazione di un accessorio importante come il gioiello dà anche la possibilità di comprendere il carattere degli attori” Il 2012 come ispirerà la sua creatività? “Molti dicono che gli anni bisestili nascono sotto una cattiva stella. Io non sono superstizioso e in più voglio pensare positivo, a dispetto di tutte le crisi che vorrebbero metterci in ginocchio! E’ molto importante essere ottimisti, in questo momento storico. Adesso più che mai, abbiamo il dovere/possibilità di reinventarci, per rinascere”.

Gianni De Benedittis, gioielli 2

Il 2012 con quali appuntamenti si aprirà? “Con la sfilata di Gattinoni a Roma, dove presenterò la mia nuova linea di gioielli concepiti per la collezione alta moda della prossima estate 2012, disegnata da Guillermo Mariotto. E poi l’inaugurazione di un importante concept store, sempre nella capitale, dove hanno voluto i miei gioielli. Infine, e spero che non sia l’ultimo evento, l’uscita dell’ultimo film di Ozpetek con le mie creazioni”. Quando il gioiello rende elegante una donna? “Quando si riesce a raggiungere un equilibrio perfetto tra il gioiello e il modo di essere di quella donna. Gli oggetti importanti che una donna sceglie di indossare devono assecondare completamente la sua indole, senza tradire mai i suoi profondi desideri e le segrete intenzioni di sedurre”. L’essere salentino quanto incide sulla sua creatività? “Molto. Sia nella scelta delle forme che dei colori, degli accostamenti cromatici e del carattere. Già, perché anche gli oggetti hanno un loro carattere. Il Salento è una terra ricca di tradizioni e di storia, è determinata, talvolta caparbia e ha tanto da raccontare. Ci sono molti creativi che, come me, sono attenti ad ascoltarla, questa terra, per poi farla conoscere agli altri, attraverso le loro creazioni”.

Gianni De Benedittis, gioielli 3

Il suo sguardo d’artista, la sua creatività come abbraccerebbero Lecce? “Spesso sono io a sentirmi abbracciato da questa città, che non perde occasione per manifestarmi il suo affetto. Quotidianamente mi capita di ricevere dalla gente un apprezzamento positivo, un’attenzione particolare o una confidenza e anche qualche coccola. Comunque immagino molte iniziative per questa città, soprattutto in favore dei giovani. Gioco di fantasia, mi viene naturale. Lo faccio con tutto!”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!