L'acqua del rubinetto? Alla coop

Lecce. Arriva anche a Lecce, come in tutte le Coop di Puglia l'iniziativa dell'Acquedotto pugliese per spingere a bere l'acqua di casa

BARI – E’ il “Massimo della trasparenza”. Così si chiama l’iniziativa di Acquedotto pugliese e Coop Estense presentata stamattina a Bari da Ivo Monteforte, amministratore unico di Acquedotto Pugliese, insieme al direttore consumatori di Coop Estense, Isa Sala. Arrivano oggi all’interno dei 13 punti vendita pugliesi della Coop Estense le etichette sulla qualità dell’acqua “di casa”. Nei reparti acque di supermercati e ipermercati, i consumatori potranno consultare una scheda informativa con le caratteristiche chimiche e micro biologiche dell’acqua del rubinetto di casa propria, in modo da effettuare una scelta di acquisto (o di non acquisto) ancor più consapevole. “L’acqua di rubinetto è sana e sicura – ha dichiarato Ivo Monteforte -. La purezza dell'acqua di Aqp è garantita dalle centinaia di migliaia di controlli che il personale dei laboratori chimici e microbiologici effettua ogni anno, in ogni fase, del ciclo produttivo e della distribuzione. Il personale preleva campioni dalle sorgenti, dalle acque grezze prima della potabilizzazione, dai pozzi, dalle fontane pubbliche, che vengono analizzati nei sei laboratori centrali e periferici (Bari, Taranto, Brindisi, Lecce, Foggia, Vieste), e in quelli presenti presso i quattro impianti di potabilizzazione (Fortore, Sinni, Pertusillo e Locone). Solo nel 2011 i controlli sono stati oltre 350.000. Vengono determinati i valori di tutti i parametri (oltre 70), organolettici (colore, odore, sapore), chimico-fisici (temperatura, ph, conducibilità elettrica, cloruri, solfati, calcio, ecc.) e microbiologici”. “In questi anni l’Acquedotto Pugliese – ha aggiunto Monteforte – ha realizzato numerosi interventi per migliorare ulteriormente la qualità dell’acqua, tra cui l’installazione di stazioni di filtrazione a carbone attivo sui potabilizzatori, la realizzazione del nuovo laboratorio centrale di controllo delle acque a Bari e l’avvio di un innovativo sistema di telecontrollo delle reti in grado di monitorare anche i principali indici di potabilità dell’acqua in tempo reale per complessivi 50 milioni di euro. Nonostante questo è diffusa la convinzione che le acque confezionate siano acque di qualità superiore rispetto a quelle distribuite. In realtà è sufficiente un semplice confronto tra le etichette in commercio ed i valori dell’acqua potabile, scaricabili con facilità dal sito di Aqp, per rendersi conto che le acque distribuite dall’acquedotto sono di ottima qualità e, giusto a titolo di esempio, presentano un residuo fisso spesso comparabile con quello delle acque a basso contenuto di sali”. Parte integrante dell'iniziativa è la presenza nei punti vendita Coop Estense di tecnici dell’Acquedotto Pugliese, i quali saranno a disposizione dei consumatori per approfondimenti sul tema della qualità dell'acqua del rubinetto nelle seguenti date: venerdì 27 gennaio dalle 17,00 alle 20,00 e sabato 28 gennaio dalle 10,00 alle 13,00 presso l’ipercoop di Bari, Santa Caterina; venerdì 3 febbraio dalle 17 alle 20.00 e sabato 4 febbraio dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso gli Ipercoop di Taranto, Lecce (Surbo), Foggia, Andria, Brindisi.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!