Calcio a 5: Il Vernole prevale sul Villa Convento

I ragazzi del Vernole vincono di misura sulla formazione del Villa Convento col risultato di 4 a 3. La gara si è disputata sul campo dell'Utopia Vernole.

Nella seconda giornata del campionato di calcio a 5 CSI Il M. d. B. C. Villa Convento non riesce a mantenere in vita la gloria ottenuta con le quattordici reti della scorsa settimana e perde 4-3 in trasferta, dopo una emozionante partita sul campo dell’Utopia Vernole. Sicuramente elevata la felicità del presidente di Utopia Vernole, Gianpiero Turco , che si unisce alla gioia di tutti i giocatori. “Un incontro molto equilibrato, giocato sempre ad alto livello, però abbiamo fatto noi la partita e abbiamo vinto meritatamente, ha prevalso il gioco di squadra” ha commentato il capitano di Utopia Vernole, Alessandro Longo, che continua “ sono molto contento di aver segnato il goal vittoria, con questa squadra possiamo perdere solo contro noi stessi”. Nella stessa giornata alza la testa l’ O. M. d. A. Nardò che supera 6 – 2 il San Pio Lecce, mentre PNEUMA Martano si attesta fanalino di coda in classifica a zero punti, dopo la sconfitta di misura per 5-4 contro il Borgagne. Nel prossimo turno sarà proprio il San Pio Lecce ad affrontare la corazzata di Vernole, mentre il team di Martano avrà l’occasione di riposarsi. Nella categoria Open, il Sant’Antonio Borgagne trionfa in trasferta 6 – 2 contro il Vanze, mentre il San Foca guadagna tre preziosi punti nella trasferta di Acquarica di Lecce. Sfortunatamente però, dal comunicato ufficiale del presidente provinciale del Centro Sportivo Italiano di Lecce Marco Calogiuri e del direttore tecnico Michele De Giorgi, si può notare come il comportamento dei giocatori non sia completamente corretto, come è visibile dalle squalifiche inflitte per bestemmia ad alcuni atleti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!