Carmiano e Novoli. No a due impianti da 6,3 Mw

Carmiano e Novoli. La Regione ha proceduto all’anamento delle autorizzazioni per mancate comunicazioni nei termini previsti

CARMIAMO E NOVOLI – Non si realizzeranno i due impianti per la produzione di energia elettrica da fotovoltaico, previsti a Carmiano e Novoli, per la potenza complessiva di 6,3 Mw. Sono state pubblicate sul Burp del 19 dicembre scorso le determinazioni del dirigente del Settore Energia della Regione Puglia in cui si rende noto che i due progetti non partiranno. Richiedente per entrambi gli impianti è la società la società Gasi 14 Srl di Roma che ha presentato la richiesta per l’autorizzazione unica alla costruzione in data 20 ottobre 2009. In particolare l’impianto previsto a Carmiano avrebbe avuto la potenza di 3 Mw; quello di Novoli la potenza di 3,3 Mw. La conferenza dei servizi, che si è aperta il 22 aprile 2010 aveva approvato i progetti. Ma è stata la società a tirarsi indietro. Lo scorso 29 luglio infatti la Gasi 14 ha chiesto la sospensione dei termini di inizio e fine lavori, non avendo ottenuto l’iscrizione in posizione utile nel registro Grandi impianti. Inoltre la società non ha fatto pervenire osservazioni e risposte nel termine stabilito dei 180 giorni alle comunicazioni inviate dall’Ufficio regionale e relative al riesame della documentazione inviata. La Regione ha dunque proceduto all’anamento delle autorizzazioni concesse.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!