Disagi in sanità. Perrone invita Capone al tour nel Fazzi

Lecce. 10 gennaio ore 10. Il sindaco sarà nell’ospedale per verificare di persona i problemi. L’appuntamento è esteso alla vicepresidente della Regione

LECCE – Il giro visite nell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce è iniziato. E dopo il tour nel reparto di Ortopedia da parte del consigliere regionale Antonio Buccoliero (che ha poi annunciato un’interrogazione all’assessore Fiore per chiedere conto dei disagi a personale e pazienti), adesso tocca al sindaco Paolo Perrone aggirarsi tra i corridoi del nosocomio leccese. Non solo: il primo cittadino fa di più, spingendosi addirittura ad invitare la vicepresidente della Regione Loredana Capone, candidata alle Primarie del centrosinistra del capoluogo salentino, ad accompagnarlo nel giro. Giorno e data del tour sono già fissati: martedì 10 gennaio alle 10. Per verificare le effettive condizioni di disagio presenti in ospedale e vagliare anche le opportune soluzioni. “La sanità é al tracollo perché la politica regionale é fatta di interventi col contagocce – ha dichiarato Perrone -; è quello che ci ha dimostrato il governo Vendola, che non intende minimamente dotarsi di una programmazione ragionata. Lo abbiamo visto nella vicenda degli autisti dell'oncologico di Lecce – ha ricordato il primo cittadino – per i quali, proroga dopo proroga, non é ancora chiaro cosa accadrà dopo il 31 gennaio prossimo, data di scadenza del contratto. Al momento ci sono solo ipotesi, ma nessuna certezza. Il pensiero va anche ai genitori dei bimbi ricoverati nel reparto di Oncoematologia pediatrica, costretti a pagare di tasca propria i medici. Ultima, solo in ordine di tempo, la situazione allarmante nel reparto di Ortopedia, senza infermieri e nel caos più totale. Anche il 118 é in emergenza. Lo ha confermato lo stesso direttore Maurizio Scardia: non ci sono medici e infermieri e, quel che è peggio, è impossibile intervenire a causa del blocco delle assunzioni voluto dalla Regione Puglia che, per di più, ha anche siglato il Patto di Stabilità per contenere il personale. Da sindaco di questa città – ha aggiunto – mi chiedo: é così che Vendola e il suo governo intendono risollevare le sorti della sanità? Sarebbe questo il modello di governo fallimentare che il centrosinistra vorrebbe trasferire a Lecce”? Martedì prossimo, dunque, Perrone incontrerà gli operatori sanitari, i medici e gli infermieri, il personale del 118. L’invito alla Capone è aperto. “Mi aspetto che non manchi”, ha aggiunto il sindaco. Ora sta alla vice di Vendola decidere se presentarsi o meno all’incontro.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!