Rally Città di Casarano: ad aprile il via

L'ufficialità della data che aprirà le danze alla 19° edizione del Rally Città di Casarano fa il paio con due riconoscimenti che danno lustro all' intera manifestazione.

Adesso la data è ufficiale: sabato 21 e domenica 22 aprile si svolgerà la 19^ edizione del Rally Città di Casarano. A render nota la due giorni dell’evento motoristico ci ha pensato la federazione ACI-CSAI e ancora una volta, l’appuntamento automobilistico farà parte del complesso circuito dei Challenge Rallies Nazionali. La competizione casaranese, divenuta ormai un palcoscenico d’elitè del centro-sud a quattro ruote, e prima ancor delle raffinate vetture, mette in “pedana” la Scuderia Casarano Rally Team premiata dalla Commissione Sportiva Automobilistica Italiana per professionalità e impegno, confermando loro, per il terzo anno consecutivo, il coefficiente di difficoltà 1,5. Tale commissione ha infatti decretato l’ottimo “modus operandi” dello staff organizzativo nella gestione complessiva della manifestazione. Un verdetto che ha reso possibile la conferma, sia della validità con coefficiente del sistema di punteggio di 1,5 (ossia di un certificato d’eccellenza che consentirà agli equipaggi classificati di ottenere, in ottica campionato, un punteggio più alto rispetto alle altre gare di zona) che della titolarità nazionale per la Settima zona. Risultati che impreziosiscono il lavoro dietro la scrivania della Casarano Rally Team e della Scuderia Piloti Salentini. La tappa numero due della competizione calcherà le strade di Casarano in un tracciato che comprenderà una delle più affascinanti gare rallystiche del “Mezzogiorno”. Il Challenge Rallies di Settima Zona si articolerà in nove appuntamenti e il presidente della Casarano Rally Team Pierpaolo Carra punta come sempre ad offrire un prodotto di qualità, con qualche variante al percorso a beneficio dei piloti e soprattutto degli amanti della disciplina che potranno così assistere a una gara sempre più qualificata e spettacolare.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!