‘Niente di nuovo’. Parola d’ordine: usato

Giuggianello. Oggi alle 18 prenderà il via il mercatino dell’usato organizzato dall’associazione “Mille piedi”

GIUGGIANELLO – Si chiama “Niente di nuovo” e significa sensibilizzare i più piccoli alla pratica del riciclo e del riutilizzo degli oggetti. In un’epoca in cui anche il consumismo è in crisi, riscoprire il piacere di tirar fuori dagli scatoloni accessori che erano stati riposti, e dimenticati, a prender polvere può assumere un grande valore. GIUGGIANELLO – Oggi pomeriggio (alle 18) in piazza degli Eroi, i bambini della scuole primaria e dell’infanzia di Giuggianello e Sanarica, saranno protagonisti dell’iniziativa organizzata dall’associazione culturale “Mille Piedi” di Giuggianello, in collaborazione con il Comune e la parrocchia di Sant’Antonio abate. Si tratta di un mercatino dell’usato nel quale i bambini venderanno gli oggetti raccolti nei giorni scorsi con l’aiuto delle maestre e delle famiglie. Il nome dell’iniziativa, come detto, “Niente di nuovo”, è la sintesi di un progetto che è stato concepito per stimolare le famiglie, attraverso il coinvolgimento diretto dei bambini, a riflettere su quanto un consumo domestico più sobrio e consapevole possa rivelarsi fondamentale per ridurre l’inquinamento ed evitare gli sprechi. La giornata inizierà con l’intervento di Luigi Antonazzo che, attraverso il gioco, sensibilizzerà ed informerà sulla necessità di un presente eco-sostenibile ed illustrerà metodi e accortezze quotidiane perché il riutilizzo di materiali in disuso e il conseguente riciclo, possano diventare un’abitudine consolidata nella vita di tutti i giorni. L’evento proseguirà con lo spettacolo del mago Dorian che tra trucchi e magie divertirà grandi e piccini e la performance dell’attesissima “Orchestra Filarmonica Valente” di Casarano che con i suoi 75 piccoli orchestrali concluderà la serata. Si tratta di un’orchestra diretta dal maestro Salvatore Valente composta da bambini di età compresa tra i sei e 13 anni che, formalmente costituita nel maggio di quest’anno, ha già partecipato ad innumerevoli concorsi ed iniziative. L’associazione Mille Piedi, nata due anni fa e da sempre sensibile ai temi dell’ ambiente, ha già organizzato iniziative similari come la mostra di strumenti musicali creati da materiali di scarto o giornate all’aria aperta all’insegna della musica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!