Affitti al mare. In difetto l’85% dei proprietari

Leuca. Da un controllo a campione della Guardia di finanza è emerso che la stragrande maggioranza dei contratti per le case vacanza sono in nero

SANTA MARIA DI LEUCA – Su un campione di 47 proprietari di case controllati, solo sette sono risultati in regola. La Guardia di finanza di Santa Maria di Leuca ha portato a compimento una serie di controlli fiscali in materia di canoni di locazioni, con particolare attenzione agli affitti estivi percepiti dai proprietari di seconde case situate nelle principali località costiere del Capo di Leuca. I 41 titolari di appartamento risultati non in regola (pari al 85,41% del totale) avevano affittato in nero i loro immobili, occultando al fisco redditi imponibili ai fini Irpef per una somma complessiva di 62.825 euro, con una media procapite di 1.527 euro. L’operazione si inquadra in una più vasta attività di servizio (denominata “Sea Holiday”) che ha coinvolto i reparti del Comando Provinciale di Lecce la cui circoscrizione comprende le località salentine a vocazione turistica, come quelle di Otranto e Gallipoli. In totale sono state effettuate 123 verifiche con la scoperta di redditi imponibili ai fini Irpef, occultati al fisco, di 511.517 euro in tutto. Tutti gli evasori fiscali sono stati segnalati tutti all’Agenzia delle Entrate che provvederà a ricalcolare, per ognuno, l’imposta effettivamente dovuta negli anni di riferimento, oltre a determinare le relative sanzioni amministrative.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!