Lago di melma a Casarano. La protesta di una cittadina

Lo straripamento della fognatura avviene nella zona della rotatoria per Taviano, scendendo da Via Solferino sulla sinistra, in corrispondenza del ponte

Sara Scarlino, una lettrice del Tacco, segnala alla redazione un problema con la speranza che la situazione che denuncia giunga direttamente all'attenzione del Comune di Casarano.

casarano sara

Nella zona della rotatoria per Taviano, scendendo da Via Solferino sulla sinistra, in corrispondenza del ponte, è ormai un mese che si forma un lago di melma dovuto allo straripamento della fognatura. Lo scoppio dei tombini avviene tutti i giorni ormai da un mese e quindi non solo quando piove (il lago che si forma per l'acqua piovana ormai sono anni e anni che si riforma puntualmente). Sara scrive a nome di tutti gli abitanti della zona, appellandosi non solo all'amministrazione comunale, ma anche all'ufficio igiene e all'acquedotto pugliese. “Questa non è una lamentela – dice – ma la richiesta di un diritto! Non si tratta solo di decoro civile, ma di igiene pubblica! La nostra voce è inascoltata da tempo da tutti, nonostante denunce e continue chiamate. Nessuno si prende la responsabilità e soprattutto nessuno risolve!”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati