Sasso: ‘Formazione e ricerca, la strada per lo sviluppo’

Bari. Per il 2007-2013, su un budget complessivo di 1.279 milioni di euro, la Regione ha già destinato 700 milioni. Principale ambito di investimento, il capitale umano

BARI – “Il Paese è intrappolato in una morsa di basso sviluppo. La formazione e la ricerca, ora più che mai, sono la strada per costruire lavoratori più formati e più qualificati: cioè per costruire le competenze che, da sole, possono produrre nuova crescita e competitività”. Lo ha affermato Alba Sasso, assessore regionale al Diritto allo Studio e alla Formazione professionale, nel suo intervento al convegno annuale sul Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo in Puglia. L’evento, dal titolo “Governare le politiche attive per la crescita del capitale umano e dell’occupazione”, è stato organizzato a Bari dall’Autorità di Gestione del PO FSE della Regione Puglia in collaborazione con l’Arti. Aprendo i lavori, la presidente dell’Agenzia regionale, Giuliana Trisorio Liuzzi, ha rimarcato come la Puglia abbia in alcuni casi anticipato la Commissione europea nel dare centralità a formazione e ricerca nell’impostazione delle proprie politiche regionali: la maggior parte di queste politiche è tradotta oggi in azioni regionali di particolare successo, di cui alcune gestite dall’Arti (come Borse di ricerca e Innovazione per l’occupabilità). La Puglia, ha detto Liuzzi, ha saputo utilizzare sinora al meglio le risorse del FSE. Per il periodo 2007-2013, infatti, su un budget complessivo di 1.279 milioni di euro, la Regione ha già allocato 700 milioni. L’ambito nel quale maggiore è stato l’investimento è quello dell’Asse “Capitale umano”, sul quale sono stanziati oltre 400 milioni di euro. “L’obiettivo che ci siamo dati è quello di accrescere le capacità del sistema formativo”, ha affermato l’assessore Sasso, elencando le principali azioni di sistema che sono state messe in campo, in modo da potenziare tutti gli anelli della filiera dell’istruzione e della formazione in Puglia. Tra queste, di particolare impatto sono quelle relative alla revisione sostanziale del sistema di accreditamento degli organismi formativi, la nascita dell’Osservatorio dei sistemi di formazione e di istruzione, la creazione della rete per l’orientamento. Ma molte sono anche le azioni che hanno avuto un impatto diretto sul potenziamento dell’alta formazione, tra cui “Ritorno al futuro”, il catalogo interregionale dell’alto formazione, “Diritti a scuola”. Queste ultime sono state illustrate in maggior dettaglio da Anna Lobosco, dirigente regionale del Servizio Formazione professionale. Molte delle azioni cofinanziate dal FSE nel 2011 rientrano peraltro nel Piano straordinario per il lavoro, varato lo scorso di gennaio. Tra queste Antonella Panettieri, dirigente regionale dell’Ufficio Lavoro e cooperazione ha presentato in dettaglio la “Dote occupazionale”, che alla sua prima edizione ha riscosso un grande successo, determinando l’assunzione di oltre 1.000 lavoratori disoccupati, ed i Tirocini formativi, attraverso i quali sono incentivate le assunzioni di lavoratori disoccupati che siano stati impegnati in tirocini. Sul versante degli interventi sugli studenti, infine, il PO FSE Puglia quest’anno ha finanziato con 80 milioni di euro percorsi di potenziamento delle competenze descritti da Angela Altieri, della Direzione Generale per le politiche per l'orientamento e la formazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali: si tratta delle certificazioni linguistiche, che gli studenti di scuole superiori pugliesi hanno acquisito anche grazie a soggiorni formativi all’estero, e di stage professionalizzanti, che hanno visto la presenza in aziende di studenti degli ultimi anni delle scuole secondarie. Sempre nell’ambito del potenziamento delle competenze di base, si pongono, infine, le azioni realizzate attraverso il coordinamento dei fondi regionali con quelli nazionali dei PON. Vincenzo Melilli, referente regionale per il PON-Scuola, ha tra l’altro illustrato alcuni risultati di questi interventi formativi, testimoniati dalle performance lusinghiere nelle competenze matematiche degli studenti pugliesi nelle graduatorie delle rilevazioni OCSE-PISA del 2009, in rapporto alla precedente rilevazione del 2006. L’evento si è arricchito di testimonianze di protagonisti e di beneficiari di alcune delle misure di maggior impatto, con l’obiettivo di evidenziarne le caratteristiche salienti anche in funzione di possibili riedizioni. 16/12/2011 Piano per il lavoro. I risultati ottenuti BARI – Sarà il Salone del Palazzo delle Poste (piazza Cesare Battisti) del capoluogo pugliese ad ospitare oggi l’evento annuale di informazione sull’andamento dell’attuazione del PO FSE 2007-2013 Regione Puglia, il Fondo Sociale Europeo finalizzato a miglioramento della qualità dell’occupazione e all’aumento delle possibilità di impiego per i cittadini dell’Unione Europea. L’iniziativa, dal titolo “Governare le politiche attive per la crescita del capitale umano e dell’occupazione”, sarà occasione di presentazione dei principali risultati ottenuti nel corso dell’anno, soprattutto quelli legati al Piano straordinario per il Lavoro in Puglia, nonché del grado di raggiungimento degli obiettivi degli Assi in cui si sostanzia il Programma; un’attenzione particolare sarà riservata ad alcune best practice pugliesi, attraverso testimonianze dei protagonisti beneficiari di alcune azioni. L’apertura dei lavori della giornata sarà affidata all’assessora regionale al Diritto allo studio e Formazione professionale Alba Sasso e alla presidente dell’Arti Giuliana Trisorio Liuzzi. A seguire, Angela Altieri, della Direzione Generale per le politiche per l'orientamento e la formazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, illustrerà le attività realizzate in Italia nel corso dell’anno nell’ambito del FSE e Giulia Campaniello, autorità di Gestione del PO FSE della Regione Puglia, darà conto dei risultati conseguiti e di priorità e azioni future che verranno messe in campo in Puglia grazie ai fondi del PO FSE. Vincenzo Melilli, referente regionale per il PON-Scuola parlerà invece, in rappresentanza della Direzione Generale, delle azioni realizzate dall’Ufficio Scolastico Regionale a sostegno del potenziamento del capitale umano e dell’occupazione; Antonella Panettieri, dirigente regionale dell’Ufficio Lavoro e cooperazione e Anna Lobosco, dirigente regionale del Servizio Formazione professionale, forniranno poi dettagli rispettivamente sulle Azioni regionali per l’occupazione e quelle per lo sviluppo del capitale umano realizzate nel corso del 2011. L’ultima sessione della giornata sarà dedicata alle buone pratiche pugliesi, attraverso testimonianze di beneficiari di alcune delle misure di maggior impatto, con l’obiettivo di evidenziarne le caratteristiche salienti anche in funzione di possibili riedizioni. L’evento sarà condotto e moderato da Luciano Sechi, caporedattore di Agi Puglia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!