Il casaranese Memmi correrà al Motor Show di Bologna

Nella due giorni del 9 e 10 dicembre, Tommaso Memmi della scuderia Casarano Racing, parteciperà alla prestigiosa gara di rally sul palcoscenico del Motor Show di Bologna.

Ci sarà un casaranese doc tra i partecipanti del famoso Motor Show di Bologna: il suo nome è Tommaso Memmi, imprenditore e responsabile dell’agenzia sportiva TM Sport che correrà per tenere alta la bandiera della Casarano Racing. L’evento bolognese, che si ripete ogni anno con successo, comprenderà tra le varie e famose attrattive, una competizione rallystica che prende il nome di “Memoria Bettega”, gara alla quale prenderà parte il trentaduenne imprenditore salentino. Si tratta di uno degli appuntamenti più attesi dello Show automobilistico che metterà in evidenza le doti di pilota di Memmi, reduce dal Monza Rally Show di un anno fa, competizione dove il casaranese ha avuto l’onore di gareggiare con volti noti dello spettacolo come Guido Meda, Cesare Cremonini e Capitan Ventosa. La manifestazione si svolgerà sabato 10 e domenica 11 dicembre a conclusione della manifestazione fieristica e vedrà in pista i migliori interpreti del mondo dei motori. I favori del pronostico sono dalla parte di Petter Solberg che, a bordo della sua Citroen DS3 cercherà di ricordare a tutti il campionato del mondo vinto nel 2003 e il quinto assoluto conseguito nel 2011. Tra i nomi più accreditati alla vittoria finale ci sono anche l’inglese Kris Meeke, campione IRC nel 2009, e il finlandese Jari-Matti Latvala, vincitore dell’ultimo mondiale nel Wales Rally GB. Personaggi di caratura internazionale con la quale Tommaso Memmi avrà la grand opportunità di misurarsi a bordo della sua Peugeot 206 WRC: “. “Essere al Motor Show, dopo aver corso la penultima edizione del Rally di Monza – commenta Tommaso Memmi – è motivo di orgoglio e soddisfazione. Correrò a Bologna per dimostrare che anche nel Salento, quando ci si mette d’impegno, si possono fare le cose per bene. La mia presenza al Motor Show, su invito, è un importante risultato per me, per la mia scuderia e per il gruppo TM Sport. Mi si permetta, infine, di ringraziare gli sponsor, ma un ringraziamento particolare va fatto all’amico Piero Longhi, grazie al quale sono stato invitato. Sul versante agonistico, non mi aspetto a. Il solo fatto di essere presente, per me, è già una vittoria”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!