Eolico. Erg presenta un progetto da 45 MW

Ugento. Previste 18 torri nel Comune di Ugento e linee elettriche di collegamento con Casarano, Ruffano e Galatina

UGENTO – Un impianto eolico della potenza di 45 MW potrebbe sorgere nel territorio ugentino. La società Erg Eolica Italia Srl, titolare del progetto, ha infatti inviato alla Regione Puglia la domanda di Via (valutazione di impatto ambientale), pubblicata sul Bollettino ufficiale lo scorso 1° dicembre. Il progetto prevede 18 pale eoliche da 2,5 MW l’una per una potenza totale di 45 MW oltre ad una serie di opere necessarie al funzionamento dell’impianto come l’adeguamento delle strade esistenti e la realizzazione di nuove per la viabilità di cantiere a servizio delle torri e la realizzazione di linee elettriche per il collegamento delle singole torri con le cabine di raccolta e con la stazione di trasformazione e smistamento per l’allaccio alla Rete Elettrica Nazionale collocate nei Comuni di Ruffano, Galatina e Casarano. Il progetto è stato depositato presso l’assessorato all’Ambiente della Regione Puglia, in Provincia e presso i Comuni di Comune di Ugento, Casarano, Collepasso, Cutrofiano, Galatina e Ruffano. Ci sono 60 giorni di tempo a partire dalla data di pubblicazione del progetto sul Burp e quindi dal 1° dicembre per presentare eventuali osservazioni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!