Lecce-Surbo. Al via la costruzione delle rotatorie

Lecce. Oggi la posa della prima pietra. I lavori termineranno nel marzo 2012 e costeranno 113mila euro

LECCE – Con la posa della prima pietra, la Provincia ha dato il via ai lavori costruzione di due rotatorie che interessano la viabilità nel territorio di Lecce e Surbo. La cerimonia ufficiale si è svolta questa mattina all’incrocio tra la strada provinciale Surbo-Lecce e la bretella che collega la zona industriale di Lecce con la superstrada Brindisi- Lecce, cioè nel punto in cui sorgerà una delle due rotatorie. L’altra rotatoria sarà realizzata sulla strada provinciale Surbo–Trepuzzi, poco fuori l’abitato urbano, in corrispondenza dell’incrocio con la strada comunale che collega la cittadina con la sua zona industriale. La cerimonia è stata presieduta dal presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone. Hanno partecipato i sindaci di Lecce e Surbo, Paolo Perrone e Daniele Capone, insieme con gli assessori provinciali Massimo Como, Simona Manca e Filomena D’Antini Solero. Tra i presenti, inoltre, il presidente del Consorzio dell’Asi Angelo Tondo, il vice sindaco di Surbo Fabio Vincenti e l’ex sindaco di Surbo Antonio Cirio, che ha espresso soddisfazione per l’inizio dei lavori per aver avviato, anche da consigliere provinciale, l’iter amministrativo. Per la Provincia era presente il direttore dei lavori Carlo Ciccarese. Rappresentata dall’ingegner Giuseppe Lopez la ditta che dovrà realizzare le opere per un importo complessivo di 113.000 euro, entro il 31 marzo 2012. “La Pubblica Amministrazione – ha dichiarato il presidente Antonio Gabellone – tiene il passo rispetto alla previsioni programmatiche. Reti stradali e scuole sono gli assi portanti del nostro impegno che nonostante le difficoltà finanziarie riusciamo a portare avanti. Qui posiamo simbolicamente la prima pietra, ma avviamo i lavori di due rotatorie importanti per la viabilità interessata. Mi piace sottolineare un altro aspetto relativo alla sinergia tra le istituzioni, in questo caso la Provincia, i Comuni di Lecce e di Surbo ed il Consorzio Asi, che noi intendiamo rilanciare perché lo riteniamo indispensabile per lo sviluppo dell’area e per la crescita sociale ed economica del territorio”. “Con questi due interventi risolviamo delle criticità viarie in due punti ad alto volume di traffico anche pesante – ha dichiarato l’assessore provinciale ai Lavori pubblici Massimo Como -. Le due rotatorie ridurranno sensibilmente i rischi di incidenti e renderanno il traffico più fluido e sicuro. I due progetti rientrano nel piano delle strade che la Provincia ha programmato insieme con quello relativo all’edilizia scolastica, che sta portando avanti con puntiglio nel pieno rispetto degli impegni assunti dal presidente Gabellone”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!