Salvemini: comincia il tour nei quartieri

IL REPORTAGE – Carlo Salvemini, insieme ad uno staff tecnico, inizia il suo percorso nei quartieri leccesi: tra nuove idee e luoghi da riscoprire

Il percorso di Carlo Salvemini per le prossime primarie del centro-sinistra leccese è partito mesi fa, con il “Concorso d'idee”, aggregando persone e progetti per migliorare la città. Dopo la prima e partecipata esperienza, lo stesso percorso lo ha portato oggi, insieme ad un'ampia squadra di tecnici, a esplorare le possibilità di un quartiere come Rudiae e a partire da un punto simbolico. I week-end nei quartieri di Lecce, infatti, hanno cominciato il loro cammino dal Mercato di Porta Rudiae: un luogo popolare per antonomasia.

Carlo Salvemini al suo arrivo al Mercato di Porta Rudiae E proprio tra una cassetta di frutta e un'altra di verdura, si è consumata la conferenza stampa di presentazione del progetto “Lecce nei quartieri”, vero e proprio tour tra i meandri dei quartieri leccesi, alla ricerca di luoghi da riscoprire, spazi da rivalutare, idee da offrire. Quella di questi giorni è stata l'occasione per presentare il “Raggio Verde” di Rudiae. “Il tema dei Raggi Verdi ha permesso di attivare – si legge sulla relazione di presentazione – negli ultimi anni, nelle città italiane come in quelle europee, una serie di processi urbanistici, sociali ed economici sul territorio, nella prospettiva di un'Europa che esalti, nella visione armonica della cooperazione e dello scambio di buone prassi, la salvaguardia degli ambienti urbani, la tutela della salute dei cittadini e la riscoperta di luoghi creduti perduti”. VIDEO

Un momento della conferenza stampa di presentazione del progetto L'idea che Salvemini propone è quella del workshop senza rete: i cittadini, esperti in problemi, e i progettisti esperti in soluzioni a confronto per costruire un nuovo pensiero urbano. I passi da seguire, divisi per tappe di partecipazione, coprono l'intero week-end: la presentazione del progetto a cura dei tecnici che lo hanno pensato e disegnato; in assemblea pubblica, con i cittadini, il quartiere. Poi una camminata di quartiere, tra gli abitanti. Per vedere insieme a loro e raccogliere le cose più importanti con chi le vive ogni giorno e scambiare osservazioni, problemi, idee, ricordi, speranze. Per un flusso di informazioni continuo, ricco di spunti e confronti. Infine, la consegna a tutti i partecipanti interessati di un report conclusivo del lavoro di confronto parteciapato.

L'incontro di ieri nella sala parrocchiale della chiesa dell'Idria alla presenza del presidente Isola All'appuntamento di questi giorni, che si svolge all'interno del quartiere Rudiae-Ferrovia, vi partecipa anche il presidente di circoscrizione Carmelo Isola, il quale si è mostrato entusiasta dell'iniziativa: “credo che queste occasioni vadano sfruttate, e per farlo c'è bisogno di partecipazione. Spero che ci sia l'apporto della cittadinanza attiva del quartiere”. “Un viaggio tra i problemi – questa la definizione di Salvemini – alla ricerca di soluzioni. L’esplorazione dei bisogni e l’individuazione di nuovi disegni urbani. La partecipazione non come fine ma come mezzo per costruire qualità del vivere, dell’abitare”. In fondo a questo percorso, tutti gli esiti, i contenuti e le suggestioni verranno consegnati nelle mani dell'amministrazione comunale leccese, affinché ogni riflessione sia posta al centro delle future scelte urbanistiche della città.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!