Lo sviluppo? Passa dal web

Lecce. Alle 15.30 all’ex Convitto Palmieri, la tavola rotonda organizzata nell’ambito del progetto “Lecce città wireless”

LECCE – “Il web come fattore di innovazione e sviluppo”. E’ questo il titolo della tavola rotonda organizzata dal Comune di Lecce con Banca Popolare Pugliese nell’ambito del progetto “Lecce Città Wireless”. Imprenditori, docenti universitari, addetti ai lavori e giornalisti, dibatteranno su temi legati a internet e al libero accesso alla rete come volano di sviluppo economico e opportunità di crescita sociale e culturale di un territorio. La tavola rotonda si svolgerà secondo il seguente programma: Relazioni introduttive: Paolo Perrone, sindaco di Lecce Antonio Esposito, dirigente Sistemi Informativi Comune di Lecce Mauro Buscicchio, vice direttore generale Banca Popolare Pugliese Interventi: Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Microsoft Italia Francesco Sacco, economista Università Bocconi Milano Gianluca Dettori, presidente e Fondatore di Dpixel Maria Grazia Mattei, fondatore di MGM Digital Communication Riccardo Luna, giornalista Giovanni Guerri, general manager Guglielmo srl Mario Pastore, responsabile Public Sector Centro Sud Telecom Italia Modera Fabrizio Benvenuto, presidente Sezione Comunicazione Confindustria Lecce // Che cos'è Lecce città wireless L'Amministrazione comunale di Lecce ha avviato la sperimentazione di servizi di accesso alla rete internet con la creazione di isole Wi-Fi disseminate in punti strategici della città. Dopo un primo esperimento sviluppato grazie alla collaborazione con Telecom, oggi Lecce, grazie al progetto INFOCITY – Infomobilità intelligente a servizio dei cittadini, con il coinvolgimento di Unione Europea, Presidenza del Consiglio / Dipartimento per gli Affari Regionali (DAR) e Regione Puglia, sta realizzando un importante progetto di cablaggio wireless a livello nazionale, attivando un numero considerevole di punti di accesso alla rete wifi e permettendo cosi a commercianti, imprese, cittadini, turisti e studenti, principali destinatari del servizio, di accedere gratuitamente alla rete internet. “La tavola rotonda che abbiamo voluto organizzare per il 25 novembre presso l'ex Convitto Palmieri – afferma Perrone – sarà un momento di confronto e di dibattito sui temi legati allo sviluppo e l'innovazione grazie al libero accesso alla rete. Ospiteremo giornalisti ed esperti di nuove tecnologie, culture digitali, e-business, che incontreranno i cittadini di Lecce, le imprese, gli studenti, i giovani, al fine di confrontarsi e condividere esperienze, casi di successo e idee innovative. Come Amministrazione Comunale di Lecce abbiamo già da qualche anno avviato processi concreti di innovazione, il progetto ‘Lecce Città Wireless’ è solo una tappa di questo percorso. Un servizio di accesso gratuito alla rete internet in modalità wireless ambizioso, che ha come obiettivo quello di costruire un pezzetto di futuro insieme ai cittadini. Oggi, il Comune di Lecce offre, in alcuni punti strategici della città, un servizio gratuito di accesso senza fili a internet, in grado di mettere in contatto le persone, creare collaborazioni, opportunità di lavoro, svago, condivisione e interazione tra i cittadini, le imprese e le associazioni. Attualmente il progetto conta nove hotspot attivi e altri dieci in fase di attivazione. Invito i leccesi a sperimentare il servizio e ad inviarci suggerimenti e consigli utili”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!