Violenza di genere ed emancipazione. Una mostra ed un seminario

Lecce. Il doppio evento organizzato dall’associazione Unicel alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

LECCE – La violenza alle donne va mostrata e spiegata ogni giorno. Ecco perché l'associazione Uni.c.e.l., Unione casalinghe lavoratrici europee onlus, ha organizzato per oggi, vigilia della Giornata internazionale contro la violenza di genere, la mostra fotografica ed il seminario di studio sul tema “Violenza ed emancipazione?”. Il doppio evento, che si svolgerà presso la sede dell'associazione in viale della Repubblica 89 a Lecce, rientra nell'ambito dell'iniziativa dell'assessorato alle Politiche di genere del capoluogo salentino “I monologhi della vagina”. L'appuntamento sarà un momento di riflessione sugli strumenti socio-politico-culturali che consentono alle donne di superare le barriere del silenzio e la solitudine della loro sofferenza. Per l'occasione porgeranno i loro saluti Maria Lucia Cillo, presidente regionale dell'Uni.c.e.l., Paolo Perrone, sindaco di Lecce e Nunzia Brandi, assessora comunale alle Politiche di genere. A relazionare, la sociologa Maria Grazia Lezzi sul tema “Violenza sulle donne e Stalking: strumenti di tutela e difesa per superare l'oggettivazione delle forme pre-definite del comportamento umano”, la psicologa Daniela D'Anna su “Libertà femminile e modelli sociali della violenza contro le donne” e il ginecologo Cristiano Alex De Marzi in merito ad “Aspetti epidemiologici e Sanitari”. Modererà gli interventi Valentina Valente, responsabile Promozione e ricerca del Csv Salento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!