Contratto di rete contro la crisi

Lecce. Oggi il primo incontro tra le aziende interessate alla costituzione di una rete di impresa e al bando SalentoNET

LECCE – Decolla anche nel Salento l’idea di mettersi insieme per affrontare al meglio crisi e mercati. In provincia di Lecce sono già sei i gruppi di aziende che hanno deciso di unire le forze e intraprendere la strada che porta al contratto di rete. Le aziende che hanno manifestato interesse alla costituzione di una rete di impresa ed al bando “SalentoNET”, realizzato dalla Camera di Commercio di Lecce e dalla Provincia di Lecce per l’erogazione di servizi di assistenza ed orientamento al contratto di rete, si incontreranno oggi dalle ore 9 alle ore 13 in Camera di Commercio. L’Ente camerale e la Provincia, dando seguito agli impegni sottoscritti il 12 aprile con un protocollo d’intesa, organizzano anche un ciclo di seminari di approfondimento ed orientamento dal titolo: “Il Contratto di rete si fa strada. Vieni a conoscere la tua”. L’iniziativa intende rafforzare le sinergie già messe in campo con “SalentoNET” ed affiancare il sistema delle Pmi salentine nella costituzione di reti di impresa. Due gli appuntamenti previsti: oggi ad Otranto presso il “Centro don Tonino Bello” (ore 16.30 – via Uggiano La Chiesa); domani a Galatone presso il Centro Servizi (ore 16.30 – via Cairoli). Le aziende interessate a partecipare agli incontri possono segnalare la propria adesione agli indirizzi di posta elettronica [email protected] o [email protected] o ancora inviando un fax ai numeri 0832.575101, 0832.683451. Articolo correlato: Il Contratto di Rete. Opportunità di sviluppo per le aziende

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!