Travolto e ucciso in bici

Alessandro Ammassari, 69enne di Merine, è stato travolto da un'auto mentre in sella alla sua bicicletta percorreva la litoranea San Cataldo- Torre dell'Orso

Alessandro Ammassari, 59 anni di Merine, non ce l'ha fatta. E' morto dopo alcune ore di agonia al “Vito Fazzi” di Lecce, vittima di un grave incidente stradale. Un impatto violento: la bici su cui l'uomo percorreva la litoranea San Cataldo- Torre dell'Orso è stata presa in pieno. Critiche da subito le condizioni del ciclista: Alessandro Ammassari presentava ferite e traumi vari, tanto che il suo cuore ha smesso di funzionare intorno alle 16. I due mezzi, l’Opel Astra(mezzo che ha tanponato la bici) e la bicicletta, su disposizione del magistrato Antonio De Donno, sono stati sequestrati. I funerali si celebreranno domani pomeriggio alle 17 nella Chiesa “Madre” di Merine.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment