Festival pugliesi da premio

Bari. Dopo Puglia Sounds, il Festival of Festival premia Spiagge d’Autore. Godelli: “Cultra e spettacolo, scelta vincente”

BARI – Festival of Festivals, il convegno nazionale dei festival culturali italiani per gli addetti al settore, ha deciso di assegnare il premio FoF – Best Territory Improvement Award 2011 (FoF – Premio Miglior Interazione col Territorio 2011) a Spiagge d’Autore “per aver svolto una profonda e continua valorizzazione del territorio, con un programma culturale originale, di respiro nazionale, che ha visto la sinergia di più enti: Regione, Confcommercio Puglia, Sindacato balneari pugliese e Sindacato Librai. Spiagge d’Autore ha saputo potenziare le risorse del territorio per ampliare l’offerta turistico-culturale apportando anche benefici economici”. Il premio arriva contemporaneamente al riconoscimento alla Rete dei Festival promossa da Puglia Sounds ed è il secondo premio vinto dalla Puglia nell’ambito di Festival of Festivals. Festival of Festivals è un congresso italiano per operatori degli eventi culturali, un importante appuntamento per l’intero comparto culturale italiano che si svolge tutti gli anni a Bologna promosso dall’associazione Fanatic About Festival e The Culture Business e tra i partner istituzionali annovera Nomisma, Regione Emilia Romagna, Costruiamo insieme il futuro. Per la Regione, ritirerà i due premi il direttore d’area Talenti, Francesco Palumbo, nel corso di una cerimonia a Bologna. “Siamo a quota due premi nell’ambito di una manifestazione nazionale – afferma l’assessore alle Attività culturali, Silvia Godelli – Nonostante la giovane età delle manifestazioni, ideate negli ultimi anni come nel caso di Spiagge d’Autore e messe in rete da pochissimo come prodotti unitari per la rete dei Festival che unisce iniziative ormai consolidate, arrivano importanti riconoscimenti per la strategia pugliese di legare le eccellenze culturali e di spettacolo sul territorio all’attrattività turistica. I dati del turismo ci confortano e per questo contiamo di proseguire su questa strada”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!