La Puglia per Vendola punta su Salvemini

Lecce. Il presidente regionale Sebastiano Leo ha reso nota la posizione del movimento

LECCE – Ben vengano le Primarie e l'appoggio elettorale a Carlo Salvemini. Il movimento “La Puglia per Vendola” punta, con convinzione, sul primo dei candidati ad essersi fatto avanti nella sfida amministrativa leccese e dichiara pubblicamente il proprio impegno al suo fianco. “La Città vuole il cambiamento al governo di Palazzo Carafa – ha dichiarato il presidente regionale del movimento Sebastiano Leo a conclusione della riunione del coordinamento provinciale di Lecce – e attende di essere coinvolta subito nelle scelte del centrosinistra. Un cambiamento radicale nelle scelte, nei metodi che le determinano e negli uomini che le rappresentano”. Leo ha dichiarato di essere convinto che Salvemini possa dare un contributo importante alla causa del rinnovamento politico cittadino ed essere guida della svolta. “Da anni è impegnato in politica per la sua città con coraggio, dedizione e coerenza – ha detto -; caratteristiche queste di rottura e che possono senz'altro consentire a Lecce città capoluogo di essere interprete di un processo di rilancio politico, ma anche culturale ed economico”. “Le elezioni amministrative di Lecce – aggiunge ancora Leo – saranno uno degli appuntamenti elettorali più importanti della prossima primavera per il centrosinistra pugliese. E questo ci chiama tutti ad un impegno straordinario, mettendo in campo tutte le forze e le energie di cui la coalizione dispone. Dobbiamo ripartire, senza perdere più tempo, proprio dalle primarie poiché, soprattutto in un momento di crisi e di sfiducia generale come quello che viviamo, la scelta del candidato sindaco va condivisa con la Comunità e generata attraverso un processo di partecipazione democratica autentico”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!