Manifestazione Fiom. Vendola aggredito

Roma. All’aggressore, un uomo di 50 anni, non sono piaciute le parole di condanna del presidente della Puglia nei confronti dei black bloc

ROMA – Il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola è stato aggredito stamattina in piazza del Popolo a Roma, a margine della manifestazione della Fiom a cui partecipano gli operai della Fiat e Fincantieri. L’aggressore è un uomo di circa 50 anni, che ha spintonato ed insultato, in quanto offeso dalle parole di condanna del leader di Sel sui “black bloc” che hanno dato vita agli scontri del 15 ottobre scorso. L'uomo ha cominciato a urlare a Vendola che i “black bloc non sono barbari” e poco dopo lo ha spintonato e insultato con frasi pesanti. Ha desistito quando è stato bloccato dagli uomini della scorta. Sono oltre un migliaio i lavoratori che affollano piazza del Popolo per il sit-in. Dal palco allestito in piazza, dove campeggia lo striscione “Democrazia, contrasto, lavoro, no a chiusure e licenziamenti”, intervengono diversi lavoratori in attesa del discorso del leader del sindacato Maurizio Landini. Lo sciopero di otto ore proclamato dalla Fiom negli stabilimento del gruppo Fiat è stata, secondo l'azienda, del 7,6% a Cassino, dell'8,8% alla Powertrain di Torino, del 12,4% alla Sevel di Val di Sangro e del 16,5% a Termini Imerese. I lavoratori delle Carrozzerie di Mirafiori sono in cassintegrazione.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!