Koreja: annullata la rassegna Strade maestre

Lecce. Le convenzioni con Comune e Provincia non danno garanzie per il 2012

La decisione, sofferta, è arrivata alla fine dell’assemblea di ieri sera. Dopo l'invito a sottoscrivere l'appello lanciato a sostegno dei Cantieri Koreja (finora sono quasi 3500 le firme raccolte) nel corso dell’assemblea pubblica tenuta per discutere della grave situazione in cui versa ancora il teatro stabile salentino, per un aggiornamento sugli impegni assunti degli enti locali e per presentare le attività programmate sino a dicembre 2011, è stata ufficializzata la cancellazione della rassegna “Strade maestre”, non sussistendo – hanno fatto sapere – al momento garanzie concrete di un impegno finanziario degli enti locali sull’anno 2012. Le prospettive di lavoro e di attività per l’anno 2012 restano condizionate alla sottoscrizione degli impegni finanziari di Provincia e Comune e alla verifica di nuove disponibilità annunciate da parte di soggetti privati interessati a sponsorizzare i programmi di Koreja. Il dato positivo maturato nel corso della vertenza è la disponibilità di Comune e Provincia di Lecce a sottoscrivere le convenzioni per l’anno 2011 in virtù delle quali riconoscono i Cantieri Koreja come ‘spazio convenzionato’ nel quale si potranno svolgere anche spettacoli concordati con il Teatro Pubblico Pugliese e consentono a Koreja di concludere l’attività programmata sino a dicembre 2011. Comune di Lecce e Provincia di Lecce stanzieranno rispettivamente 10.000€ e 50.000€ e in più sosterranno insieme al Teatro Pubblico Pugliese la rassegna Teatro in tasca. Ulteriore novità è la possibilità per gli spettatori e tutti coloro che volessero sostenere il teatro e la cultura di acquistare un biglietto sostenitore che prevede un ingresso a 20 euro per gli spettacoli di prosa e un biglietto giovane sostenitore a 10 euro per gli spettacoli (intero 6 euro). Punto di forza del programma ancora una volta improntata a grande qualità e di respiro internazionale è l’arrivo dell’Odin teatret e di Eugenio Barba ai Cantieri Koreja (in esclusiva per il Sud Italia, dal 9 al 18 novembre con lo spettacolo La vita cronica) reso possibile grazie al sostegno speciale della Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo e del Teatro Pubblico Pugliese.nell’ ambito del PO FESR PUGLIA 2007-2013, Asse IV, Azione 4.3.2-4.1.2 “Internazionalizzazione della scena: programmazione di spettacoli internazionali”. Le attività proseguiranno con Teatro in tasca, la tradizionale rassegna di spettacoli rivolta a ragazzi, famiglie e scolaresche che ogni anno richiama in teatro più di 10.000 spettatori, la presenza di Pontedera Teatro con due eccezionali spettacoli: Abito ispirato a Il libro dell'inquietudine di Fernando Pessoa e Lisboa Spettacolo di strada. Da novembre 2011-maggio 2012 non mancheranno i laboratori di formazione Laboratorio Il Cantiere dei piccoli e Pratica in cerca di teoria. E’ ancora possibile sostenere Koreja firmando la petizione online http://www.petizionepubblica.it/PeticaoVer.aspx?pi=Koreja, oppure apponendo la propria firma presso la sede di Koreja in Via Guido Dorso, n°70 a Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!