Prodotti non sicuri. Sequestrati 261mila capi

Gallipoli. Nei guai è un negozio di abbigliamento gestito da un cittadino extracomunitario che ora rischia una multa da 516 e 25.823 euro

GALLIPOLI – Oltre 261.000 articoli, tra capi di abbigliamento, accessori ed articoli vari, sono stati sequestrati dai finanzieri della Compagnia di Gallipoli in quanto non in regola con la normativa sulla sicurezza del consumatore. Nel mirino delle Fiamme Gialle è finito un negozio di abbigliamento del Sud Salento, gestito da un cittadino extracomunitario, munito di regolare permesso di soggiorno, che è stato segnalato alla Camera di commercio di Lecce e rischia sanzioni amministrative da 516 fino a 25.823 euro. I prodotti sequestrati, risultati di pessima qualità, erano sprovvisti dei dati identificativi del produttore o dell’importatore, nonché dell’indicazione delle caratteristiche merceologiche. Secondo quanto emerso, sarebbero stati acquistati nell’hinterland napoletano ed avrebbero fruttato al titolare migliaia di euro.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!