La porta non è chiusa a chiave. Rubano gioielli per 8mila euro

Lecce. Furto nell’appartamento di un commerciante 40enne. I carabinieri ipotizzano la presenza di un “palo”

LECCE – Il proprietario di casa ha probabilmente chiuso il portone senza le mandate di sicurezza per poi assentarsi per diverse ore. E’ stato dunque tutto troppo facile per i rapinatori che si sono introdotti ieri pomeriggio presso l’abitazione di un commerciante 40enne che sorge in viale della Cavalleria, alla periferia di Lecce. Proprio dal portone principale si sarebbero introdotti per poi aggirarsi indisturbati per le stanze e prelevare gioielli e monili di vario tipo per un valore complessivo di circa 8mila euro. La scoperta del furto, solo al rientro a casa, diverse ore più tardi. I carabinieri che sono giunti sul posto ipotizzano la presenza di un complice che facesse da “palo” durante le operazioni di furto.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment